Home / Comunicazione / Il Presidente

Il Presidente

In attesa del giudizio delle agenzie di rating

Sono davvero lontani i tempi – metà anni Ottanta – in cui l’Italia godeva della “tripla A” da parte dell’agenzia americana di rating Moody’s. Eravamo la sesta economia al mondo e godevamo della fiducia dei mercati. Da allora, però, parallelamente alla crescita irrefrenabile del debito, è crollato il credito da …

Leggi di piú »

Quei 730 milioni già andati in fumo

Un semplice calcolo, firmato da una deputata marchigiana e diffuso sui social, è quanto di più rappresentativo ed efficace possa esserci per comprendere quello che sta provocando l’attuale governo nel braccio di ferro con le istituzioni nazionali e internazionali: con le sole aste di ieri, causa lo spread con i …

Leggi di piú »

Chi troppo sal, cade sovente…

I sondaggi, da prendere sempre con le molle, da tempo premiano in particolar modo la Lega di Salvini, che fino a qualche giorno fa sfiorava il 34 per cento, con il Movimento 5 Stelle a ruota intorno al 29 per cento. Insomma, il governo, partito con circa metà dei consensi …

Leggi di piú »

Tutta colpa di Rumor?

Uno degli aspetti più sconfortanti dei nostri tempi è che la maggior parte delle decisioni politiche sono condizionate dai contesti emergenziali in cui vengono prese. I gravi problemi economici del nostro Paese finiscono per vincolare e, in un certo senso, per ridimensionare ogni proposta, anche la più coraggiosa, perché volenti …

Leggi di piú »

La manovra rischia di accentuare le ingiustizie

Abbiamo già espresso la nostra perplessità riguardo alla manovra. Un “verdetto” che non nasce da un pregiudizio: siamo coscienti del fatto che l’Italia sia ultima per crescita in Europa e qualsiasi intervento in tal senso sarebbe utile. Così come abbiamo consapevolezza che il numero dei poveri continui drammaticamente a lievitare, …

Leggi di piú »

Perplessità e preoccupazioni dalla manovra economica

Pitagora sosteneva che i numeri regnano sull’universo. E mai, come in questo periodo, un numero – anzi, una percentuale – è importante per il destino del nostro Paese. Dopo giorni di congetture, è ufficiale la decisione del governo di spingere il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento nell’annuale Nota di …

Leggi di piú »

La “jobs guarantee” sarebbe efficace in Italia?

Il settantasettenne Bernard Sanders, senatore statunitense del Vermont, candidato alle primarie per la presidenza Usa e attivista di lungo corso del movimento per i diritti civili e delle lotte progressiste (il suo programma, ormai estraneo alla maggior parte della nostra sinistra: assistenza sanitaria pubblica per tutti, casa come diritto umano, …

Leggi di piú »

La soluzione è il lavoro, non il reddito di cittadinanza

Eurostat, l’ufficio di statistica dell’Unione europea, ha reso noti alcuni dati sul mondo del lavoro (e del “non lavoro”) che dovrebbero sollecitare più di qualche riflessione, specie a Montecitorio e dintorni. La fotografia scattata dall’istituto di statistica comunitario evidenzia soprattutto il problema del nostro Mezzogiorno, dove un giovane su tre …

Leggi di piú »

L’Europa, sentinella o questurino?

Di fronte alla fermezza del governo gialloverde di attuare nella prossima Finanziaria le principali voci del programma elettorale, dall’abbassamento dell’età pensionabile al reddito di cittadinanza, senza dare rilievo alle conseguenze di bilancio provocate da tali scelte, gli esponenti apicali dei Palazzi comunitari hanno ormai rivestito il ruolo, certamente non simpatico, …

Leggi di piú »

Dal Forum di Cernobbio toni rassicuranti

Quest’anno sull’importante Forum Ambrosetti di Cernobbio, uno dei principali incontri internazionali sulle tematiche economiche (ha luogo dal 1975), ha soffiato vento buonista. Toni moderati e scambi di cortesie tra gli importanti relatori. Carlo Cottarelli, ad esempio, direttore dell’Osservatorio dei conti pubblici dell’università Cattolica di Milano, ha detto che la legge …

Leggi di piú »

La libertà sindacale torna libera

A molti era apparsa un’iniziativa a dir poco opinabile, contraddittoria ed immotivata ad altri una palese violazione della libertà di associazionismo e libertà sindacale costituzionalmente garantiti. Sta di fatto che, come auspicato in molte ed austere battaglie dell’Unsic a riguardo, la nota dell’Ispettorato nazionale del lavoro del 20 giugno 2018 …

Leggi di piú »

Governo, un programma da ridimensionare

L’Italia resta esposta alle tempeste economiche e non si può star certo tranquilli. A pesare, oltre a congiunture internazionali negative, come ad esempio la fine del quantitative easing o la situazione turca, ci sono principalmente le promesse elettorali che continuano a costituire il leit-motiv delle dichiarazioni pubbliche da parte dei …

Leggi di piú »

San Giuseppe dei Falegnami, un crollo che fa male

Il crollo del tetto della splendida chiesa cinquecento-seicentesca di San Giuseppe dei Falegnami, nel Foro romano, quindi nel centro storico di Roma, fa male. Al di là delle cause tutte da accertare, del fatto – come sembra – che la struttura fosse dichiarata pericolante da tempo (nonostante recenti restauri) e …

Leggi di piú »

Autunno caldo

L’economista Mario Seminerio, sul “Foglio” di oggi, richiama un vecchio proverbio indiano che recita “nominare la tigre nella giungla significa farla apparire”. E lo fa a proposito di certe continue dichiarazioni economiche che alcuni esponenti di governo sfornano incoscientemente ormai di continuo. Come, ad esempio, sul solito “piano B” o …

Leggi di piú »

In attesa delle Europee

La nuova ed estesa stagione politica, dopo la benedetta pausa estiva, sarà caratterizzata, oltre che dalle roventi questioni finanziarie, dalla lunga campagna elettorale per le elezioni europee, che si terranno dal 23 al 26 maggio in 27 Paesi. Un appuntamento sicuramente cruciale per i destini del nostro continente. Innanzitutto la …

Leggi di piú »

Tav ad alta tensione

I Cinquestelle, sin dalla nascita, hanno calamitato il consenso di molti cittadini interessati a cause ambientaliste. Sebbene in Italia i movimenti verdi non abbiano mai raggiunto grandi numeri in politica (a differenza, ad esempio, di Germania e Nord Europa), le occasioni di contrapposizione ad opere impattanti hanno alimentato sicuri bacini …

Leggi di piú »

Le crepe nel decreto dignità

Lo avevamo già profeticamente anticipato una decina di giorni fa nel nostro portale Unsic, soffermandoci proprio sulla realtà del Veneto. La crescente protesta degli imprenditori contro il “decreto dignità” (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale lo scorso 12 luglio, dieci giorni dopo la sua approvazione in Consiglio dei ministri) ha registrato un …

Leggi di piú »

L’eredità di Marchionne

Nel 2004 il suo arrivo a Torino per salvare una Fiat semifallita, che perdeva due milioni al giorno: il bilancio 2003 presentava un rosso di due miliardi e una perdita operativa di 500 milioni. Nel 2009, grazie anche all’ottimo rapporto con Barack Obama, l’acquisizione di un altro brand che sembrava …

Leggi di piú »

Imprese attente alla sostenibilità

Sempre più italiani chiedono alle imprese un impegno serio sul tema della sostenibilità. E se oltre la metà del campione riconosce la crescente attenzione delle aziende alla tematica, una netta maggioranza di intervistati – tre persone su quattro – ritiene però difficile capire quali imprese siano veramente sostenibili. Insomma, resta …

Leggi di piú »

Un mondiale esaltante

Si chiude il sipario su un mondiale entusiasmante, non tanto per il tasso tecnico, quanto per le emozioni che è stato in grado di offrirci. Si conclude con una bella finale, combattuta, coronata da sei gol, che ha premiato una giovane Francia cinica e anche un po’ fortunata (in quante …

Leggi di piú »