Home / Comunicazione / Il Presidente

Il Presidente

Quali effetti del protezionismo (a parole) di Trump?

Un interessante report prodotto di recente dall’Ismea e presentato nei giorni scorsi a Roma presso il Centro Studi Americani cerca di prevedere i prossimi sviluppi della politica commerciale degli Stati Uniti dopo i proclami “neo-protezionisti” del presidente Trump (la strategia denominata “America First”). Come noto, tale disegno potrebbe includere un …

Leggi di piú »

Quale destra dalle urne?

Lo scorso fine settimana la destra italiana s’è divisa, materialmente, tatticamente e ideologicamente, su due appuntamenti ben distinti: a Fiuggi s’è tenuta la convention di Forza Italia organizzata da Antonio Tajani, mentre sul pratone di Pontida s’è rinnovato l’appuntamento annuale di una Lega sfilatasi da Bossi (e dagli scandali “svuotaconti”, …

Leggi di piú »

Campagna elettorale, periodo a rischio per il Paese

Il sottosegretario alla Pubblica amministrazione, Angelo Rughetti, ha annunciato nuovi “corposi” concorsi pubblici per sostituire chi, nel pubblico impiego, andrà in pensione nei prossimi quattro anni. Si parla di un’infornata di 500mila statali. La notizia, che in apparenza potrebbe risultare positiva sia per le speranze di centinaia di migliaia di …

Leggi di piú »

La banalizzazione della mafia sullo schermo

Lo scorso 13 settembre è ripartita su Canale 5, in prima serata, la serie televisiva “Squadra mobile”: la novità più evidente è l’aggiunta del sottotitolo “Operazione Mafia Capitale”. Il giorno seguente su Raitre, sempre in prima serata, sono stati trasmessi i primi due episodi della docufiction “I mille giorni di …

Leggi di piú »

Colombo non può finire dalle stelle alle stalle

La crescente crociata iconoclasta a stelle e strisce contro Cristoforo Colombo, additato improvvisamente come il simbolo della lunga e triste epoca della violenza dei “conquistatori”, necessita di un solido argine. Un terrapieno edificato non sullo scontato nazionalismo, per quanto il navigatore genovese abbia sempre incarnato la bandiera degli italo-americani, ma …

Leggi di piú »

Tassi al minimo e quantitative easing: fino a quando?

Il consiglio direttivo della Banca centrale europea, rispettando le previsioni, ha, dunque, lasciato invariati due dei principali fattori strategici della politica economica comunitaria: i tassi “al minimo storico” (zero sulle operazioni di rifinanziamento principali, 0,25 per cento sulle operazioni di rifinanziamento marginale e -0,40 per cento sui depositi presso la …

Leggi di piú »

Un po’ di luce in fondo al tunnel

Dopo anni in cui tanti analisti, compresi politici di primo piano, hanno profetizzato per il nostro Paese eterne “luci in fondo al tunnel”, sembra che finalmente gli aspetti più acuti della crisi vadano gradatamente a smussarsi. L’Istat, in uno dei suoi tanti lavori, si sofferma in particolare su un fattore …

Leggi di piú »

Buone vacanze

Tempo di solleone e di agognate vacanze. Anche l’Unsic nazionale chiude i battenti per due settimane per assicurarsi il meritato riposo in questa estate caldissima, caratterizzata principalmente da problemi di fuoco e di acqua. Un doveroso richiamo, per le ultime riflessioni prima delle valigie, agli elementi primordiali ed essenziali della …

Leggi di piú »

Finalmente una legge che si occupa del Mezzogiorno

La Camera dei deputati, con 276 sì e 121 no, ha dunque approvato la conversione in legge del decreto-legge sul Mezzogiorno, che introduce agevolazioni in tutte le regioni meridionali (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia) e nelle isole (Sardegna e Sicilia). Vengono stanziati quasi tre miliardi e mezzo di euro …

Leggi di piú »

Agricoltura, il ritardo nei pagamenti mette in ginocchio il settore

L’economista statunitense Thorstein Veblen già nell’Ottocento scriveva, con efficacia, che la burocrazia è “incapacità addestrata”. Nelle maglie dello Stato spesso i diritti naturali diventano una sudata concessione. Ne sanno qualcosa le aziende agricole italiane sottoposte ai rapporti con un ampio ventaglio di enti istituzionali preposti, spesso, al difficile compito di …

Leggi di piú »

Macron, da mito europeista a leader nazionalista

Quando nel 1997 Tony Blair divenne primo ministro del Regno Unito (e ci rimarrà dieci anni), nel nostro Paese si salutò con enorme entusiasmo – soprattutto in campo progressista – l’ascesa del bel politico scozzese. Ritenendolo un modello di modernismo, di saggezza e di equilibrio. E’ un vecchio vizio italico …

Leggi di piú »

La lotta al razzismo non diventi un mestiere

“Io appartengo all’unica razza che conosco, quella umana – scriveva Albert Einstein. Una frase efficace per screditare il razzismo, uno dei fenomeni umani più odiosi, mosso quasi sempre dall’ignoranza e causa delle più immani tragedie della storia. La presunta diversità degli uomini genera sistematicamente ingiuste differenze nel riconoscimento dei diritti. …

Leggi di piú »

L’Italia e la grande sete

La Regione Lazio, come noto, ha deciso che l’Acea azzeri ogni prelievo idrico dal lago di Bracciano, a trenta chilometri da Roma, entro venerdì 28 luglio per consentire il ripristino del livello naturale delle acque del bacino e della loro qualità. In gioco c’è la somministrazione (benché parziale) del prezioso …

Leggi di piú »

Seduzione, tradimento & pentimento

Dietrofront. Controesodo. Transumanza. Ritorno alle origini. La scelta del ministro Costa di lasciare il governo e l’orientamento di molti centristi di riavvicinarsi all’ovile del centrodestra la dice lunga sull’andamento degli umori nel Paese. Nulla si distrugge, tutto si trasforma. E’ il “made in Italy” più autentico, quello degli ondivaghi seriali da allegra compagnia, dei salti della quaglia, delle …

Leggi di piú »

Giovani costretti all’inutilità

Un giovane su cinque non studia, non lavora, non segue corsi di formazione. Succede in Italia. Accade, cioè, in un Paese reputato tra quelli “civili”. In una nazione che fa parte del G7, cioè dei Paesi più industrializzati al mondo. Ma il freddo dato diffuso nelle ultime ore da un …

Leggi di piú »

Boschi (e sogni) in fumo

Per decenni quando si è parlato di incendi (e di paradossi) al Sud sono riemersi puntuali i rilevanti numeri dei lavoratori forestali, a tempo indeterminato e precari, impegnati soprattutto in Sicilia (picco massimo: circa 26mila unità) e in Calabria (oltre 10mila). Per accentuare la bizzarria della situazione, si ricorreva in …

Leggi di piú »

Nostalgia canaglia

L’ultima discussione nell’agone politico rispolvera un argomento di scontro che non s’è mai eclissato dal dopoguerra ad oggi: quello sull’apologia del fascismo. Tematica che conferma come il nostro Paese continui ad avere difficoltà a fare i conti con la propria storia, anche quella più lontana, tra l’altro ancora costellata di …

Leggi di piú »

loca3fondolavoroevento-01(1)