Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Ad Asiago (Vicenza) il “Made in Malga” 2018

Ad Asiago (Vicenza) il “Made in Malga” 2018

E’ uno degli appuntamento d’obbligo per tutti gli amanti del formaggio d’alpeggio. “Made in Malga”, giunto alla settima edizione, si ripresenterà ai numerosi visitatori dal 7 al 9 settembre ad Asiago, in provincia di Vicenza. Tanti gli appuntamenti in programma: presentazioni di prodotto, assaggi liberi ai banchetti nei negozi, aperitivi nei wine bar, degustazioni guidate da esperti. Tra gli eventi anche degustazioni guidate, laboratori di artigiano, escursioni in malga, musica in piazza Carli, l’Osteria di montagna.

Parallelamente all’evento dedicato alle produzioni casearie si rinnoverà, per il quarto anno, la manifestazione “Mountain wine festival” dedicata al vino di montagna e alla viticoltura estrema. Il programma prevede degustazioni libere nei banchi d’assaggio di oltre duecento etichette italiane ed estere: Austria, Spagna, Francia, Germania, Georgia, Libano, Armenia, Galilea, Turchia, Cile ed Argentina i Paesi coinvolti. Un viaggio, quindi, tra i vini d’alta quota dei Paesi dove ha avuto origine la viticoltura, dalla Galilea alla Georgia, dalla Mosella alle Asturie passando per lo Jura. Del resto i trend setter del vino non hanno dubbi: il futuro della produzione vinicola di alta qualità passa da anche aree montane dove la vite cresce grazie al coraggio e dalla passione di tanti produttori che riescono a superare le difficoltà di una viticoltura che si può solo definire “eroica”. Sono vini prodotti in frammenti di terra, nei terrazzamenti, nei vigneti con forti pendenze con altitudini che possono arrivare fino ai mille metri. Nascono così, tra le fatica e la soddisfazione del vignaioli, vini di carattere dal gusto unico e sorprendente.

Orari di apertura al pubblico: venerdì 7 settembre ore 16-22; sabato 8 settembre ore 11-22; domenica 9 settembre ore 11-19.

(Gia.Cas.)

Controlla anche

Piemonte, adottato il nuovo Piano per la qualità dell’aria

E’ stato adottato dalla Giunta regionale del Piemonte il nuovo Piano regionale per la qualità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *