Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Molise, bando agricoltura: chiarimenti dal Cesca Unsic

Molise, bando agricoltura: chiarimenti dal Cesca Unsic

Le imprese agricole sostengono soltanto il 20% dei costi per i servizi di consulenza

bando agricoltura

E’ fissata al prossimo 28 febbraio la scadenza del bando che promuove i servizi di consulenza alle aziende agricole (Psr 2014-2020, Misura 2.1) attraverso il quale la Regione Molise mira a favorire l’innovazione e la redditività nelle campagne del proprio territorio. A disposizione ci sono tre milioni di euro.

Il Cesca Unsic, Centro servizi consulenza aziendale con sede a Venafro, riconosciuta dalla Regione Molise tra i soggetti fornitori dei servizi di consulenza aziendale, sta compilando un elenco di aziende interessate a cogliere questa opportunità e presenterà una propria proposta progettuale in proposito.

“Crediamo che questa sia un’importante occasione per le aziende del comparto primario – evidenzia Emanuele Valeri, responsabile tecnico di Cesca Unsic del Molise. “L’organismo di consulenza, infatti, ha diritto ad un contributo massimo pari all’80 per cento dei costi sostenuti per i servizi forniti. Il restante 20 per cento rimane a carico dell’impresa che riceve il servizio. Il costo massimo di contributo pubblico per singolo servizio di consulenza – continua Valeri- è pari ad euro 1.500,00 per anno e per singolo destinatario finale. Il livello massimo di contributo pubblico per singolo destinatario finale, nell’arco dell’intero periodo di programmazione 2014-2020, non può superare la quota di quattromila euro”.

Il Cesca Unsic invita quindi le imprese agricole, forestali e le piccole e medie aziende molisane a manifestare interesse per l’accesso ai servizi di consulenza offerti dalla sua struttura, con finalità di supportarne lo sviluppo garantendone anche il miglioramento della redditività e delle performances ambientali, facilitarne l’introduzione ed il trasferimento di innovazioni e di favorire forme di cooperazione tra aziende.

“Sono destinatari dell’avviso le imprese agricole e forestali che ricevono premi Pac (pagamento unico e misure a superficie) per un importo complessivo maggiore di 5.000 euro e le piccole e medie imprese di nuova costituzione e quelle con fatturato dell’anno precedente alla richiesta di almeno 20mila euro – spiega ancora Valeri. “Il richiedente può aderire ad una sola proposta progettuale che avrà valenza biennale.”

Cliccando qui è possibile scaricare il bando CESCA UNSI.

Per tutte le informazioni: Cesca Unsic, via Luigi Vanvitelli 9, 86079 Venafro (Isernia), dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 10:30, tel. 0865-900006, cell. 347-3498315, mail info@cescaunsic.it, pec cescaunsic@legalmail.it.

Controlla anche

Acque reflue: maxi multa all’Italia da Corte Ue

La Ue  non fa sconti all’Italia. Arriva dalla Corte di giustizia Ue una multa da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *