Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Ecco le mele a polpa rossa, arrivano da tre continenti

Ecco le mele a polpa rossa, arrivano da tre continenti

Anche i paesi dell’Emisfero Sud stanno per diventare “red inside”. I partner del consorzio Ifored Montague (Australia), Unifrutti (Chile), Mono Azul (Argentina), e Dutoit (Sud Africa) da febbraio a maggio hanno raccolto le nuove mele a polpa colorata, dal rosa al rosso intenso a seconda della varietà.

La produzione di “Kissabel” nell’Emisfero Australe è attualmente nella fase di test: l’obiettivo è quello di raccogliere i primi quantitativi commerciali entro i prossimi tre anni. Le aspettative sono alte, grazie all’aspetto innovativo e al gusto particolare, le varietà a polpa rossa sviluppate da Ifored hanno tutte le carte in regola per conquistare buyer e consumatori.

“Siamo venuti a conoscenza delle mele a polpa rossa nel 2011, quando siamo stati invitati a partecipare al progetto Ifored con lo scopo di creare una tipologia di frutto unica, chiaramente distintiva rispetto a tutti gli altri sviluppi genetici – spiega Riccardo Gatti, production planning head di Unifrutti. “La nostra prima scommessa è stata quella di trovare la giusta area di produzione per ottenere una colorazione rosso brillante della polpa”.

“Oggi, dopo diverse stagioni di valutazione, abbiamo selezionato le zone meridionali delle regioni di coltivazione delle mele in Cile. In inverno passeremo dalla fase di test ai frutteti di sviluppo pre-commerciale: in questo modo avremo modo di effettuare a partire dall’estate del 2020 le prime prove di stoccaggio e di commercializzazione. Con il rilascio annuale di nuove varietà, ci aspettiamo ulteriori miglioramenti nella qualità dei frutti e nelle performance di conservazione, per offrire ai consumatori di tutto il mondo una famiglia di mele Kissabel”.

In Australia, la produzione è situata a Taggerty (Victoria Meridionale) e a Legana (Tasmania Settentrionale). “Durante l’estate, le condizioni di crescita nell’Australia Meridionale sono state particolarmente calde e secche – riferisce Rowan Little, general manager di Montague Fresh. “Il risultato nell’intero comparto melicolo è stato un frutto ricco di zuccheri naturali. E’ stato anche il caso delle mele Kissabel, che in alcuni casi hanno raggiunto i 17 gradi brix. Nella Victoria Meridionale le varietà che hanno avuto migliori performance hanno mostrato un’ottima polpa rossa e un gusto dolce/acidulo con note evidenti di frutti rossi. In Tasmania del Nord abbiamo avuto mele con polpa soda e gusto bilanciato”.

“I risultati ottenuti nella Victoria Meridionale sono stati abbastanza promettenti da porre le basi per la produzione commerciale di una delle varietà testate, e puntiamo a introdurre nuovi alberi per questo scopo. Inizialmente le mele prodotte saranno dirette al mercato interno e nei diversi paesi asiatici. Siamo entusiasti del potenziale che la gamma Kissabel può esprimere sul mercato. L’interesse dei consumatori australiani per i nuovi marchi di frutta è forte e la gamma Kissabel rappresenta una grande novità rispetto alle altre varietà di mele disponibili”.

“Anche se abbiamo subito la peggior siccità degli ultimi cento anni nel Capo Occidentale del Sud Africa, molte selezioni Ifored sono riuscite a produrre buoni frutti con una buona colorazione rossa della polpa. Non vediamo l’ora di poter abbinare la varietà genetica del programma al corretto micro clima, per ottenere la migliore qualità di frutti”, ha commentato Tanith Freeman, product development manager di Dutoit Group.

Oltre ai Paesi dell’Emisfero Sud, anche il Nord America sta facendo passi avanti verso la commercializzazione delle mele a polpa rossa. Next Big Thing, partner Ifored in Usa e Canada, vede con favore una delle varietà Kissabel, a polpa e buccia rossa, e intende procedere con la programmazione commerciale, per arrivare a introdurla sul mercato Nordamericano. La cooperativa dichiara che “il frutto prodotto nei nostri meleti di prova ha superato le aspettative per quanto riguarda gusto, consistenza e colore interno. La grande pezzatura delle mele, la buona consistenza, l’aspetto pulito e l’eccellente profilo aromatico saranno ben accolti sul mercato nord-americano”.

Il Consorzio Ifored riunisce i principali commercianti di frutta dai cinque continenti, uniti per perfezionare e portare sul mercato la gamma Kissabel di varietà a polpa colorata. I partner sono: Alliance Mesfruits Gerfruit, Blue Whale (Francia); Green Yard, Worldwide Fruit (Regno Unito); Fenaco (Svizzera); Vog, VI.P, Melinda, La Trentina, Rivoira (Italia); Nufri (Spagna); Elbe-Obst, Veos, Landgard, Ogm, MaBo, Wog, Vog, Elo, Mal (Germania); Mono Azul (Argentina); Unifrutti (Cile); Dutoit (Sudafrica); Yummy Fruit Company (Nuova Zelanda), Montague (Australia); Next Big Thing (Usa-Canada).

(Giampiero Castellotti)

Controlla anche

Bologna, confronti di scena al convegno Compag

Al Savoia Hotel Regency di Bologna si sono svolti i lavori del primo dei due …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *