Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / A Sciacca il convegno “Obesità allarme rosso”

A Sciacca il convegno “Obesità allarme rosso”

“Obesità allarme rosso” è il titolo del convegno che si svolgerà il 23 febbraio c.m. presso l’Ex Convento San Francesco di Sciacca. Il meeting, per la prima volta mette insieme diverse figure professionali che affronteranno il problema obesità da esperienze e soluzioni differenti. Responsabile Scientifico del convegno è il dott. Salvo Lo Forte, biologo nutrizionista, non certo nuovo a queste esperienze convegnistiche. Per il Dott. Lo Forte: “I nostri bambini corrono il rischio di diventare obesi: le cause sono ambientali e genetiche e le conseguenze sono molto gravi, pertanto c’è la necessità di affrontare il problema obesità attraverso una task force multidisciplinare, problema, che purtroppo, è anche legato alle persone adulte”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l’obesità come: “Una condizione clinica caratterizzata da un eccessivo peso corporeo per accumulo di tessuto adiposo (grasso) in misura tale da influire negativamente sullo stato di salute”, questa patologia è diventata una vera e propria epidemia globale che, sempre più, si sta diffondendo in molti Paesi e che causa, in assenza di un’azione immediata, problemi molto gravi sia per la salute della popolazione che per le casse dei Governi. L’obesità, infatti, costituisce un serio fattore di rischio per mortalità e morbilità (frequenza con cui una data malattia si manifesta nella popolazione), sia di per le complicanze cardiovascolari e respiratorie sia per le patologie ad essa frequentemente associate quali diabete mellito, ipertensione arteriosa, iperlipidemia, osteoartrosi, neoplasie (endometrio, mammella, prostata, colon, etc….). L’origine dell’obesità è multifattoriale ed è correlata alla compresenza di elementi genetici, endocrini, socio-economici e culturali che intervengono a costituirne il quadro clinico con le sue caratteristiche e la sua evoluzione. Negli adulti la definizione di obesità si basa sull’indice di massa corporea (Body Mass Index – B.M.I. = peso/altezza2) e si parla di sovrappeso quando il rapporto è compreso tra 25 e 29 e di obesità per B.M.I. maggiore o uguale a 30. I dati relativi alla diffusione italiana della pandemia confermano pienamente il preoccupante scenario internazionale. In Italia vivono attualmente quasi 16,5 milioni di soggetti in sovrappeso e più di 6 milioni di pazienti obesi. All’interno di questo scenario la Sicilia è purtroppo tra le Regioni meno “in forma” d’Italia con percentuali al di sopra della media nazionale: tre adulti su dieci potenzialmente sovrappeso ed il 10,7% obesi (report realizzato da Epicentro – Il sole 24 ore, relativo al periodo 2014 – 2017). Quest’elevata incidenza pone il nostro Paese tra i primi in Europa per la presenza di soggetti gravemente fuori forma, soprattutto in età pediatrica. 

Il Programma
8.00 Registrazione Partecipanti;
8.30 Saluti istituzionali ed apertura dei lavori;
9.00 Obesità: “ALLARME ROSSO” nuove strategie terapeutiche: “La dieta chetogenica medicale” Dott. Salvo LO FORTE – Biologo Nutrizionista;
9.30 Sovrappeso e obesità: il ruolo del Medico in Medicina Generale Dott. Nino SANDULLO – Medico di Medicina Generale;
10.00 Microbioma, infiammazione e malattie autoimmuni Dott.ssa Donatella CALCARA – Biologo Nutrizionista;
10.30 Principali problematiche angiologiche dell’obesità Dott. Franco MONTELEONE – Angioiogo;
11.00 La sindrome metabolica in età adulta e pediatrica Dott.ssa Maria ACCIDENTI – Endocrinologo.

11.30 Coffee Break

11.45 Focus in chirurgia bariatrica Dott. Giuseppe MASTRANDREA – Chirurgo Bariatrico;
12.15 La chirurgia estetica nel post bariatico Dott. Roberto VAGLICA – Chirurgo;
12.45 Ruolo dei Nutraceutici nella gestione dell’insulino resistenza Dott. Salvo LO FORTE – Biologo Nutrizionista;

13.00 Lunch

14.00 Turbe posturali, scoliosi in adolescenti obesi/sovrappeso Dott. Accursio MIRAGLIA – Fisiatra Dott. Pasquale CARUANA – Tecnico Ortopedico;
14.30 Territorialietà e riscoperta della Dieta Mediterranea Dott. Mario LIBERTO – Scrittore e Giornalista;

15.00 Esempi di ricette a basso contenuto calorico – Prof. Lorenzo MONTEMAGGIORE – Chef, presidente F.I.C. Sciacca;
15.30 Tavola rotonda e discussione sugli argomenti trattati;
16.30 Compilazione Questionario
17.30 PARTE NON ACCREDITATA:
L’importanza dello stile di vita nel rischio cardiovascolare Dott. Cosimo TOTO – Cardiologo

18.00 Conclusione dei lavori
Responsabile Scientifico: Dott. Salvo LO FORTE – Biologo Nutrizionista Moderatori: Dott. Vito SCLAFANI – Medico Medicina Generale e Dott. Agronomo Mario LIBERTO – Scrittore e Giornalista

MARIO LIBERTO

Controlla anche

Ambiente, 500 milioni per piste ciclabili, bike sharing e ciclovie

Cinquecento milioni di euro per piste ciclabili, bike sharing e ciclovie extraurbane per puntare sulla …