Home / Comunicazione / Bandi & Opportunità / Piemonte: contributo a fondo perduto per internazionalizzazione filiera produttiva

Piemonte: contributo a fondo perduto per internazionalizzazione filiera produttiva

piemonte

L’iniziativa si propone di favorire l‘incremento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi regionali consolidando la presenza competitiva e la proiezione internazionale in otto filiere produttive piemontesi di eccellenza (Aerospazio, Automotive, Meccatronica, Chimica Verde/Clean Tech, Salute e Benessere, Tessile, Agrifood e Abbigliamento/Alta Gamma/Design) attraverso specifici Progetti Integrati.

Tale obiettivo è realizzato attraverso l’implementazione di un Progetto Integrato per ogni Filiera sopraindicata ( di seguito PIF). Il PIF, attraverso la collaborazione tra aziende di dimensioni e grado di internazionalizzazione differenti, rappresenta, soprattutto per le imprese meno internazionalizzate che necessitano di supporto conoscitivo e logistico ( imprese partner ), la possibilità di raggiungere e conquistare maggiori spazi di mercato.

Ogni PIF è composto da attività riconducibili a due principali tipologie di azioni:

  • Azioni a favore del sistema regionale, propedeutiche e funzionali a quelle di investimento, sono costituite da iniziative a titolarità regionale, a vantaggio del sistema regionale nel suo complesso e non di soggetti predeterminati;
  • Azioni di investimento all’internazionalizzazione: sono iniziative, realizzate da un soggetto intermediario, che generano un beneficio diretto alle imprese partecipanti ai PIF.

I PIF hanno durata residua biennale 2018 – 2019.

Per essere ammesse a partecipare ai PIF 2018 e quindi alle azioni che in tale ambito verranno proposte, le PMI, solo se NON già ammesse nel 2017, dovranno presentare domanda rispondendo al presente avviso.

Le domande possono essere inviate a partire dalle ore 9 del 3 aprile 2018 fino alle ore 17 del 24 aprile 2018.

Controlla anche

Lazio, “Innova Venture”, bando per piccole e medie imprese

E’ stato presentato dal presidente, Nicola Zingaretti e dall’assessore Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Start-Up, “Lazio Creativo” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *