Home / Comunicazione / Omaggi ai Borghi d'Italia / Bieno, regno di escursioni in Trentino

Bieno, regno di escursioni in Trentino

Panorama di Bieno
Cima Frate

Bieno è un piccolo borgo in provincia di Trento che conta circa 450 abitanti, è posto a 810 metri s.l.m. ed è racchiuso tra i massicci di Rava e Cima d’Asta. Situato a pochi chilometri dalla vicina strada statale 47, pur non appartenendo all’Altopiano del Tesino in senso stretto ne rappresenta comunque la porta naturale e lo si raggiunge attraverso la strada provinciale 78 che ancor oggi ne attraversa il centro storico.
Punto di partenza per alcune delle più belle escursioni sul Lagorai, il paese beneficia di un’ottima esposizione solare; è stato infatti edificato a cavallo dell’estremità sud del lungo promontorio morenico che separa il letto del torrente Chiéppena da quello del rio Lusùmina, su un panoramico gradino di origine morenica, tanto che viene spesso definito “Il balconcino della Valsugana”.
Bieno può senz’altro vantare, tra le principali caratteristiche del suo territorio, enorme abbondanza in termini di patrimonio naturalistico e paesaggistico ed è un luogo perfetto per tutte le stagioni e tutti i tipi di vacanze: circondarsi dai mille colori che solo l’autunno sa regalare; divertirsi sulle meravigliose e vicine piste da sci, attrezzate per ogni tipo di attività; approfittare delle belle e calde giornate estive per godersi rilassanti passeggiate in verdi prati e silenziosi boschi, adatte ad ogni età ed esigenza, in un contesto ricco di vegetazione agreste e di gradevoli panorami, che rendono i dintorni di Bieno ricchi d’incanto e di fascino.
L’aria pulita, la purezza dell’acqua e il sole che splende e scalda per tutto l’anno, descrivono da soli la magia di un luogo dove ancora la natura regala la possibilità di vivere emozioni uniche, un luogo di tranquillità e quiete dove farsi coccolare nelle piccole e piacevoli strutture ricettive ma adatto anche a coloro che desiderano trascorrere le proprie vacanze in modo dinamico: Bieno infatti offre la possibilità di passeggiare a cavallo, divertirsi al laghetto di pesca sportiva, tornare bambini al “trodo delle fate”, praticare il Nordic Walking nei sentieri adatti per ogni capacità e gamba, assaporare le specialità locali quali il famoso radicchio di Bieno e i prelibati piccoli frutti, visitare le suggestive montagne che circondano il paese, anche accompagnati da esperte guide alpine, pedalare con la Mountain Bike e infine trascorrere piacevoli momenti nell’affascinante Parco Fluviale, un parco urbano dislocato su una superficie complessiva di circa 30.000 metri quadrati anche grazie ai fantastici eventi che al suo interno vengono organizzati.
Per chi è di passaggio, un po’ di tempo val la pena dedicarlo alla visita del maestoso tiglio secolare di Maso Weiss, la zona di Lastra-Castrozze caratterizzata dall’imponenza dei castagni secolari, la cascatella alla sorgente Pison e, infine, la chiesa di San Biagio, ricordata già nel 1531 e ricostruita, su di un precedente edificio, nel 1606: di particolare pregio sono alcune statue lignee del Settecento e la fonte battesimale di fine Cinquecento.

COMUNE DI BIENO
Piazza Maggiore, 3
38050 Bieno (TN)
Tel. 0461 596166
Fax 0461 596292
www.comune.bieno.tn.it
E-mail: bieno@comuni.infotn.it
PEC: comune@pec.comune.bieno.tn.it

Escursione a Rava

Controlla anche

A spasso per Corciano (Perugia)

In Umbria, fra i borghi più belli d’Italia, c’è Corciano, deliziosa cittadina a circa dieci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *