Home / Comunicazione / Omaggi ai Borghi d'Italia / Cuneo la “Capitale verde” del Piemonte

Cuneo la “Capitale verde” del Piemonte

00 cuneo vista aerea da cucchietti web

Fondata nel 1198, Cuneo prende il nome dalla forma dell’altopiano su cui sorge, alla confluenza del torrente Gesso con il fiume Stura, un triangolo con una punta conficcata nel cuore della pianura e le altre due aperte verso le montagne e le sei meravigliose vallate che portano in Francia.1CuneoEparcoFluviale

È la città dei sette assedi, indomita e ribelle, ma anche una città salotto, caratterizzata da un’atmosfera di accoglienza e ospitalità. Centinaia di metri di portici la rendono un vasto centro commerciale all’aria aperta, che ogni settimana si riempie di vita e di colori grazie al tradizionale gran mercato del martedì, con centinaia di bancarelle che animano il centro storico.

I portici iniziano in via Roma, la strada principale del centro storico coi suoi splendidi palazzi medioevali, per arrivare alla vasta ed elegante Piazza Galimberti, il salotto della città che tiene viva la memoria della Resistenza e della Medaglia d’Oro di cui la città si fregia, per poi procedere verso le moderne geometrie della città nuova lungo corso Nizza.

Sulle strade principali si affacciano i portali delle chiese più antiche, il palazzo del Municipio e le case della vecchia nobiltà, san francesco ® Daniele Molinerismentre le vie più strette nascondono tesori come le chiese di Santa Chiara e Santa Croce, Contrada Mondovì con la sinagoga dell’ex ghetto ebraico, il Teatro Toselli e i palazzi medioevali di Piazza Virginio dominati dall’ex chiesa di San Francesco, recentemente ristrutturata ed entrata a far parte del complesso monumentale più importante della città.

Dalle radici delle antiche mura possenti sono germogliati sipari di verde che affondano nel parco fluviale Gesso e Stura, la riserva naturale che abbraccia la città, e si estendono nei numerosi viali e giardini, lungo l’alberata striata di luci ed ombre del Viale Angeli, facendo di Cuneo la “Capitale verde del Piemonte”.

Cuneo ospita durante l’anno numerose manifestazioni ed iniziative di carattere culturale, sportivo e sociale. monumento resistenza ® Daniele MolinerisLe tre manifestazioni principali sono l’Illuminata (a luglio), allestimento per i festeggiamenti della Madonna de Carmine che per 10 giorni riempie di luci e suoni la città, la Fiera Nazionale del Marrone (ad ottobre), una delle vetrine più prestigiose delle produzioni tipiche del territorio piemontese, e Scrittorincittà (a novembre), kermesse letteraria con centinaia di autori che ogni anno si confrontano sul tema conduttore dell’edizione.

Per maggiori informazioni:

http://www.comune.cuneo.gov.it/la-citta/itinerari-consigliati.html

Controlla anche

Antignano (Asti): un comune fra storia e modernità

Il comune di Antignano comprende non solo il concentrico omonimo ma anche alcune frazioni che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *