Home / Comunicazione / Omaggi ai Borghi d'Italia / Cupramontana, omaggio alla Dea “Cupra”

Cupramontana, omaggio alla Dea “Cupra”

foto palazzo municipaleCupramontana è edificata su un colle al centro della fertile Vallesina, offre allo sguardo uno splendido panorama che va dai monti della dorsale pre-appenninica ai Sibillini. Il suo nome ha origini antichissime e deriva da un antico tempio dedicato alla dea Cupra.
Ricostruita nel Medioevo con il nome di Massaccio, fece parte del Ducato di Spoleto – Camerino. Dopo qualche secolo, precisamente nel XIII, divenne una delle roccaforti della setta ereticale dei Fraticelli, sgominata con la forza da Papa Martino V (XV sec.).  Solo dopo l’Unità d’Italia fu concesso il ritorno al nome antico di Cupramontana.

Il regio decreto 1º dicembre 1861, n. 358 autorizzava il comune di Massaccio ad assumere “l’antico nome di CAPRAMONTANA (non CUPRAMONTANA), giusta desiderio espresso dal Consiglio Comunale in seduta delli 9 novembre 1861”.

Il comune è rico di arte e storia. Ecco una panoramica dell più importanti attrazioni ed eventi della città.

Proposte Artistico-culturali

 Palazzo Comunale : costruito su disegno dell’arch.Mattia Capponi dal 1777 al 1785 in stile neoclassico con torre civica a vela.Conserva al suo interno lapidi di epoca romana e medioevale oltre alla grande tela “Martirio di San Lorenzo” copia dell’originale di Pietro da Cortona. Vi ha sede anche la Biblioteca Comunale che ha in dotazione 15.000 volumi tra cui 434 edizioni del Cinquecento e 80 incunaboli.

 Chiesa di S.Leonardo

Fu edificata su disegno di Cristoforo Morioni nel 1760 .All’interno si possono ammirare notevoli opere d’arte come la “Circoncisione” (1615), capolavoro di Antonino Sarti di Jesi (1580-1647) ; “Madonna col bambino in trono” detta “della Colonna” tela su tavola (1492) di Marcantonio di Andrea da Jesi (1470-1497) e altre opere importanti.

 Chiesa di S.Lorenzo

Realizzata dal 1770 al 1787 su disegno dell’arch.Mattia Capponi (1720-1803).All’interno della Chiesa vi sono conservate cinque tele di Pietro Locatelli di  Roma.

 Chiesa S.Maria della Misericordia

 La Chiesa risale al sec.XIV e fu ricostruita su disegno di Luigi Bellonci , allievo del Capponi, all’inizio dell’Ottocento. All’interno l’affresco raffigurante “La Madonna della Misericordia” realizzato nel 1497. Altre tele e decorazioni sono dei pittori cuprensi Corrado Corradi, Giovanni Fazi e Raul Bartoli.

 Chiesa di San Giacomo della Romita

 Priorato monastico camaldolese anteriore al sec.XIII denominato “Romitella delle Mandriole”. La Chiesa ricostruita dal 1782 al 1793 e’ dovuta al disegno di D.Apollonio Tucchi (1730-1802) monaco camaldolese dell’Eremo delle Grotte e vi si conserva il corpo del B.Giovanni Righi.

Chiesa Abbaziale del Beato Angelo

Complesso monastico, ricordato per la prima volta nel 1180, ma certamente piu’ antico.Architettonicamente e’ formato da strutture romanico-gotiche risalenti ai secc. XII-XIII: e’ stato restaurato nel 1973. All’interno oltre al corpo del B.Angelo Urbani, martirizzato nel 1429 e’ visibile una pregevole tela “Incoronazione della Vergine” dipinta da  Pier Francesco Fiorentino nel 1496 circa.

 Eremo di San Giuseppe delle Grotte o dei Frati Bianchi

L’Eremo e’ cosi’ chiamato per delle grotte scavate nell’arenaria e nei pressi delle stesse si sviluppo’ dal XV al XVII secolo l’eremo vero e proprio, un complesso di costruzioni ristrutturate alla fine del Settecento dal monaco architetto D.Apollonio Tucchi.

Dopo decenni di abbandono e di rovina e’ stata operata una precisa opera di recupero ed ha ospitato la VIVO (Victim’s Voice) Foundation.

 

Il Bosco dei Frati Bianchi

 E’ un’area flogistica protetta di circa 20 ettari attraversata da un ruscello chiamato anticamente Fossato del Corvo.La vegetazione boschiva, favorita da un particolare microclima e’ importante per il suo carattere relittuale e consta di numerose specie rare e vistose (ontano nero, capelvenere, giglio rosso, arisaro codato, orchidea piramidale ecc).

 

Poggio Cupro

 

Frazione di Cupramontana , gia’ castello autonomo nel contesto del contado di Jesi, con struttura medioevale restaurata agli inizi del Cinquecento. Sopra l’arco di ingresso al castello l’affresco della Madonna con il Bambino (1529) attribuito a Pier Paolo Agabiti (1470-1540).La Chiesa di S.Salvatore, del sec.XII e’ stata ricostruita nella seconda meta’ del Quattrocento. Il portale e’ del 1516; del secolo precedente rimangono l’ambone, il tabernacolo, il battistero e l’acquasantiera. La Chiesa conserva anche una statua in legno dipinto, Cristo Morto, della prima meta’ del sec. XVI.

Museo Internazionale dell’Etichetta

Il Museo e’ ospitato nel Palazzo Leoni costruito negli ultimi anni del Settecento su progetto e disegno di D.Apollonio Tucchi (1730-1802).E’ stato aperto per iniziativa del Comune nel 1987 e ristrutturato negli anni 98/99 a seguito del sisma. Raccoglie circa 150.000 etichette di vini di tutto il mondo e si articola in tre sezioni:storica che raccoglie etichette risalenti anche ai primi anni del XIX secolo;artistica con quasi due migliaia di bozzetti di famosi artisti italiani e stranieri ispirati al vino; contemporanea  che ospita etichette provenienti da ogni parte del globo in rappresentanza dei cinque continenti.

Ha una superficie espositiva di 160 mq e le sue stanze vedono periodicamente realizzate mostre anche a fini didattici.

EVENTI E MANIFESTAZIONI

  •  Processione del Cristo Morto a Cupramontana Venerdì Santo

 

  • Processione del Cristo Morto a Poggio Cupro Venerdì Santo

 

      –     Cupra espone (mercatino agroalimentare,,  artigianato, biologico, filiera corta)  la prima domenica di ogni mese

da Maggio a Settembre

 

–     Fiera di S.Eleuterio                                                   25 maggio

 

–     Festa di S.Eleuterio                                         la domenica successiva al 26 maggio

 

–     Infiorata del Corpus Domini                              Giorno del Corpus Domini

 

–      3^ Sabato di Luglio                                            Notte del Verdicchio

 

–     1^ Sabato di Settembre                                      Cena e Festa medioevale

(Frazione Poggio Cupro)

 

–     Prima Domenica di Ottobre e i tre giorni  precedenti                                                  

SAGRA DELL’UVA

foto sagra dell'uva

       

UFFICIO TURISMO: 0731/786833-786846

 

A cura di Christian Battistoni

 

Controlla anche

armo

Armo (Imperia), le manifestazioni estive

Armo è un borgo di poco più di un centinaio di residenti della provincia di Imperia, in Liguria. Per numero di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *