domenica , Maggio 19 2019
Home / Comunicazione / Dichiarazione redditi, da oggi disponibile 730 precompilato

Dichiarazione redditi, da oggi disponibile 730 precompilato

CittaCorriere2Da CITTA’ CORRIERE – CATANIA, 4 maggio 2017

 

I canali di accesso al 730 precompilato sono diversi e il più diffuso è l’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate. Dal 2 maggio prossimo, invece, sarà consentito modificarle o integrarle prima di presentare la dichiarazione definitiva entro il il 24 luglio, nel caso del modello 730, o entro il 2 ottobre, nel caso del modello Redditi.

L’Agenzia delle Entrate, con il Comunicato Stampa del 19 aprile 2017, segnala che è disponibile la dichiarazione precompilata per i redditi del 2016.

Infine, i contribuenti possono visualizzare la dichiarazione precompilata anche servendosi della Carta Nazionale dei Servizi.

Il dato del debutto del modello precompilato 730/2017 non mostra, dunque, cali di interesse rispetto allo scorso anno, quando il primo giorno di consultazione della dichiarazione precompilata aveva fatto registrare 15mila accessi.

Dove trovare il 730 precompilato 2017?

Prima del 2 maggio però, i contribuenti non potranno “agire” sul modello 730 precompilato.

Per le informazioni sintetiche che non prevedono risposte articolate si può anche inviare un sms al numero 320.430.84.44.

– modificare il modello Redditi precompilato.

Per il momento è possibile consultare le informazioni già inserite. Particolari mancanze invece potrebbero caratterizzare i contratti di locazione: può capitare infatti che l’importo del canone dovrà essere compilato manualmente anche se i dati indicati nel contratto sono corretti.

L’Agenzia delle Entrate precisa che per ricevere eventuali comunicazioni relative al modello 730 precompilato è necessario indicare, in un’apposita sezione dell’applicazione web, un indirizzo di posta elettronica valido.

Gli altri dati già precompilati – Oltre a queste new entry, sono confermati i dati già presenti negli anni scorsi, come gli interessi passivi sui mutui, i premi assicurativi, i contributi previdenziali e assistenziali, i contributi versati per i lavoratori domestici, le spese universitarie e i relativi rimborsi, le spese funebri, i contributi versati alla previdenza complementare e i bonifici riguardanti le spese per interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli edifici.

– la richiesta di suddivisione in rate mensili delle somme dovute a titolo di saldo e acconto nei casi consentiti dalla normativa vigente, mediante la compilazione dell’apposito rigo del quadro F.

Dal 18 aprile 2017 è possibile inviare il modello 730 precompilato tramite la piattaforma predisposta dall’Agenzia delle Entrate. Il sito da visitare è senz’altro quello dell’Agenzia delle Entrate, effettuando l’accesso attraverso nome utente, password e Pin dei servizi. Anche in questo caso c’è un cambiamento di date: il 23 luglio è domenica, quindi la scadenza slitta al 24. Il 25 ottobre ultimo giorno utile per presentare un modello 730 integrativo, possibile solo se l’integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un’imposta invariata.

E cioè solo redditi che possono ricadere nei quadri del modello 730.

Resta ferma la possibilità di delegare un professionista o di rivolgersi ad un Caf, come gli oltre 1.500 dell’Unsic distribuiti in tutta Italia.

 

Fonte: http://cittacorriere.com/2017/05/04/dichiarazione-redditi-da-oggi-disponibile-730-precompilato.html

Check Also

Aumento Iva: conferme dal ministro Tria. Tuonano Salvini e Di Maio

Il tanto temuto aumento Iva è stato confermato dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria, nella giornata …