lunedì , Maggio 20 2019
Home / Comunicazione / “Fridays for future”, gli studenti di tutti Italia per l’avvenire del mondo

“Fridays for future”, gli studenti di tutti Italia per l’avvenire del mondo

Un’esperienza esaltante per centinaia di migliaia di studenti in tutta Italia. Ma anche un’occasione importante per ragionare sul tema dei cambiamenti climatici.

In oltre 200 città italiane un fiume di giovani ha riempito piazze e strade per manifestare pacificamente contro il cambiamento climatico e chiedendo un impegno serio e concreto della politica per salvare il pianeta.

È andato in scena il “FridaysForFuture” italiano nell’ambito della mobilitazione mondiale “Global strike for future”, lanciata dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg. Obiettivo: la richiesta di un futuro con un pianeta sano”.

In particolare a Milano, Torino, Napoli e Roma le manifestazioni più partecipate.

Nella Capitale il sit-in s’è svolto in piazza della Madonna di Loreto, con palloni gonfiabili a forma di pianeta Terra, striscioni, bandiere e tanti cartelli, anche in dialetto romano, come “Aridatece la neve”, “Daje Greta salviamo ‘sto pianeta”.

“Una mobilitazione del genere lancia un segnale inequivocabile: siamo una generazione che chiede a gran voce di essere educata all’unico cambiamento possibile, un modello di sviluppo diverso – è il commento di Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale della Rete degli studenti medi.

Per Enrico Gulluni, coordinatore nazionale dell’Unione degli universitari, “la lotta al cambiamento climatico non è un tema secondario, e oggi gli studenti lo hanno dimostrato. Cosa risponde il governo? Vogliamo impegni chiari, e li vogliamo subito”.

Nelle scuole della Capitale sono stati tanti i professori che sono scesi in piazza insieme agli studenti. In molti istituti i presidi non hanno tenuto conto delle assenze.

(Gia.Cas.)

Check Also

Lettura libri: Italia fanalino di coda in Europa

L’Italia resta fanalino di coda nell’Unione europea per lettura di libri. Non solo: nei primi …