giovedì , Giugno 30 2022
Home / Comunicazione / Oltre frontiera / Amazzonia, indigeno porta in spalla per 12 ore di cammino il papà per vaccinarlo

Amazzonia, indigeno porta in spalla per 12 ore di cammino il papà per vaccinarlo

Una bellissima storia d’amore familiare e di responsabilità. In un luogo che non ci si aspetta. Siamo in Amazzonia dove Tawy Zoé, un giovane indigeno ha caricato sulle sue spalle il vecchio papà disabile percorrendo sei ore di cammino nella selva brasiliana, e altre sei per tornare nel proprio villaggio, per permettere al proprio genitore di vaccinarsi con la prima dose contro il Covid.

Una vicenda questa raccontata dal medico Erik Jennings, che nel profilo Instagram ha pubblicato una foto di padre e figlio che sta facendo il giro del mondo. “È lo scatto più significativo del 2021”, ha scritto Jennings, che ha diffuso la foto di Tawi Zoé e del padre Wahu lo scorso 2 gennaio.

Come riportato dalla Bbc World, il giovane indigeno e il genitore vivono nello stato di Pará, nel nord del Brasile, in una zona di foresta considerata altamente protetta per il proprio valore ecologico.

Check Also

Arriva anche in Italia “Sanremo”, film sloveno candidato agli Oscar

 Arriva in sala dal 23 giugno il film sloveno che racconta l’amore attraverso una relazione …