sabato , Dicembre 10 2022
Home / Comunicazione / Oltre frontiera / Austria: da un fungo l’alternativa biodegradabile per elettronica sostenibile

Austria: da un fungo l’alternativa biodegradabile per elettronica sostenibile

Un fungo del legno sarà il sostituto della plastica che costituisce chip, microchip di cellulari e computer. Un’alternativa biodegradabile e resistente al substrato, la base raffreddante ed isolante fatta di polimeri di plastica non riciclabile che rappresenta una parte dei circa 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici prodotti ogni anno.

La proposta arriva da un team di ricercatori austriaci pubblicata su Science Advances, finanziata dal Consiglio europeo della ricerca e dall’Agenzia austriaca per la promozione della ricerca.

“Abbiamo trovato un nuovo materiale di substrato elettronico come alternativa – spiegano i ricercatori austriaci – una ‘pelle’ di micelio fungino basata su un fungo saprofita Ganoderma lucidum che cresce naturalmente su legno duro morto in climi temperati miti. Segnaliamo un metodo per la sua crescita e raccolta efficiente e scalabile e il suo utilizzo in un nuovo approccio verso l’elettronica flessibile e biodegradabile chiamato MycelioTronics. Il micelio del fungo puro mostra proprietà promettenti, più vicine ai microfoam polimerici ad alte prestazioni che ad altri biomateriali cresciuti, e le procedure di post-trattamento rispettose dell’ambiente consentono la messa a punto delle proprietà meccaniche. Il nostro materiale, essendo interamente biodegradabile, rende quindi fattibile la sostituzione di componenti di elettronica a base fossile e pesantemente lavorati”.

Check Also

Germania in testa nella crescita dei salari in Europa

La crescita dei salari ha subìto una forte accelerazione all’inizio del 2022, in sei delle …