sabato , Dicembre 5 2020
Home / Comunicazione / Oltre frontiera / Gli Usa denunciano Google: “Mina concorrenza leale”

Gli Usa denunciano Google: “Mina concorrenza leale”

Gli Stati Uniti fanno causa a Google, lanciando ufficialmente un’azione antitrust con l’accusata di abuso di posizione dominante. Ad accendere la miccia per uno scontro che si preannuncia il più duro degli ultimi decenni è stato il Dipartimento di Giustizia aprendo ufficialmente una guerra legale tra Washington e la Silicon Valley.

Dopo un’indagine durata oltre un anno, viene formalizzata l’accusa di condotta anti-concorrenziale per mantenere la posizione di monopolio nei motori di ricerca e nella pubblicità digitale, secondo le indiscrezioni di alcuni funzionari della giustizia americana anticipate dal Wall Street Journal. A fianco del dipartimento undici Stati, fra i quali Florida, Texas e Georgia. New York deve ancora concludere la sua indagine.

In base alle accuse mosse dal dipartimento, Google avrebbe compromesso la libera concorrenza attraverso una rete di accordi commerciali esclusivi. In questo modo ha acquisito un ruolo di monopolio su internet, utilizzando i miliardi di dollari raccolti dagli annunci della sua piattaforma per pagare le aziende tecnologiche, i siti e gli operatori di telefonia per mantenere Google come motore di ricerca predefinito.

L’azione antitrust del Dipartimento di Giustizia è “profondamente sbagliata”. Lo afferma Google. “La gente usa Google perché può scegliere di farlo, non perché è costretta o perché non trova alternative”, aggiunge la società. 

Check Also

bush

Usa: Obama, George W.Bush e Bill Clinton in prima linea per il vaccino

Stati Uniti, big in prima fila per la campagna di vaccinazione anti-Covid. E saranno nomi …