giovedì , Dicembre 8 2022
Home / Comunicazione / Omaggi ai Borghi d'Italia / A Rionero in Vulture si rievoca il passato con Briganti o Migranti

A Rionero in Vulture si rievoca il passato con Briganti o Migranti

Foto: prolocorioneroinvulture.it

Si chiama “Briganti o Migranti” il percorso storico rievocativo-enogastronomico in programma dall’11 al 13 novembre 2022 nel Rione Costa del comune di Rionero in Vulture (Potenza).

Rionero in Vulture è una cittadina posta ai piedi del Vulture, antico vulcano spento, situata su due collinette a sud-est del vulcano, che fa da sfondo al suo panorama.

Elevata a comune autonomo nel 1811, per decreto di Gioacchino Murat, a partire dal 1860, la città fu al centro dei moti briganteschi. Proprio a Rionero in Vulture si organizzò una delle più conosciute bande di briganti comandata dal leggendario generale Carmine Crocco detto Donatelli, nativo di Rionero, il quale fece arruolare nella sua compagnia molti contadini, rendendo la resistenza antiunitaria, una ribellione di classe.

In onore di questa tradizione, nel Rione Costa rivive l’antico passato con Briganti o Migranti. Al centro dell’evento il fenomeno del brigantaggio, con attori e figuranti in costume che ripopoleranno il centro storico con scene di vita quotidiana. Verranno inoltre recitate e narrate le gesta del brigante Carmine Crocco e della sua banda.

Briganti o Migranti è un vero e proprio progetto che vuole tracciare un sottile connubio tra i moti briganteschi del 1860 e l’emigrazione lucana. Partendo dalla ribellione popolare, per alcuni una vera e propria guerra civile, il tracciato si evolve ed arriva fino alla secolare “questione meridionale”. Brigantaggio e Questione Meridionale: due pagine che vedono protagonisti due cittadini rioneresi: il Brigante Crocco, che fece tremare le nostre terre a suon di rappresaglie, atti rivoltosi e tumulti popolari, e Giustino Fortunato, politico e luminare che studiò e portò in parlamento i problemi del Mezzogiorno.

Check Also

“Scopri l’Italia che non sapevi”: Regioni unite per il turismo

Dopo la tappa al TTG di Rimini, la strategia di promozione turistica “Scopri l’Italia che non …