mercoledì , Settembre 23 2020
Home / Comunicazione / Famiglie: a settembre stangata su pane e pasta

Famiglie: a settembre stangata su pane e pasta

A settembre potrebbe arrivare una stangata su pane e pasta. Causa estrema siccità che ha colpito i principali Paesi produttori di grano. È il Codacons a lanciare l’allarme con gli italiani ancora impegnati nelle vacanze estive. Secondo l’associazione dei consumatori è previsto per il prossimo mese un rialzo dei listini del 5% che andrebbe a determinare una maggiore spesa pari a 45,6 euro annui a famiglia: “Una maxi-stangata da complessivi 2,7 miliardi di euro annui”.  Una brutta notizia per le famiglie del Belpaese alla quale si aggiunge un incremento delle spese per la scuola, anche se la singola voce più pesante in questo comparto, cioè quella dei libri di testo, è destinata a un sorprendente ribasso.

Il Codacons segnala che la produzione della materia prima è molto diminuita fino al 20% a causa della siccità in Europa, Russia e Stati Uniti. “Una famiglia media spende in Italia 76 euro al mese per il pane e i cereali” – ha detto il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – “e il giro d’affari legato al solo pane raggiunge gli 8 miliardi annui. Gli italiani consumano in media 24 chili pro-capite di pasta e 60 chili di pane, focacce e pizze. Un rialzo al dettaglio del 5% determinerà una maggiore spesa di 45,60 euro annui a famiglia. Si tratta di una stangata da 2,7 miliardi di euro a carico degli italiani, considerando tutti i prodotti legati al grano commercializzati nel nostro Paese”.

Check Also

Indennità 600 euro

Indennità Covid19: arriva mensile aggiuntiva. Come fare domanda

È stato prorogato di un mese aggiuntivo l’indennità per i lavoratori autonomi e collaboratori coordinati …