domenica , Giugno 11 2023
Home / Comunicazione / Saperi / Biffoni: “Con questo trend il sistema di accoglienza non reggerà”

Biffoni: “Con questo trend il sistema di accoglienza non reggerà”

“Se gli sbarchi dei migranti continueranno con questo trend, il sistema dell’accoglienza non reggerà. Per far fronte all’emergenza servono almeno 600 milioni di euro in più. E se le cose dovessero peggiorare, si farà presto a superare il miliardo”, ha dichiarato in un’intervista al Quotidiano Nazionale Matteo Biffoni, delegato Anci all’Immigrazione e sindaco di Prato appartenente al Pd.

Per ogni adulto, infatti, si spendono 50-60 euro al giorno, costo che aumenta in caso di minori non accompagnati o di persone con patologie. Le risorse stanziate non sono sufficienti a coprire le spese, i Comuni sono in prima linea nell’accoglienza, ma quella dei migranti è diventata un’emergenza difficile da contenere.  

Nei primi tre mesi del 2023 sono sbarcati in Italia oltre 20mila migranti, contri i 6mila circa arrivati nello stesso periodo del 2021 e del 2022. “Se si continua di questo passo, a fine anno conteremo 200mila migranti da prendere in carico”, ha commentato Biffoni. “I sindaci chiedono che si smetta di trattare l’immigrazione come un tema di campagna elettorale. Perché questo picco? Se fossimo cinici potremmo chiederlo al governo. – Continuando – I numeri dimostrano come non dipenda dall’esecutivo, è un’emergenza che ci si trova ad affrontare, al di là del colore politico. E i Comuni da soli non ce la fanno”.

La soluzione per il Biffoni non è la chiusura dei porti, d’altronde, come ha affermato lui stesso, in qualità di “sindaco e delegato Anci non posso esprimermi su quello che succede in mare, anche se, secondo me, prima di tutto la gente si salva. Mi interesso di quello che accade quando le persone sono sul territorio”. Tuttavia ribadisce la necessità di trovare una soluzione adeguata, anche attraverso sistemi premianti per i comuni che accolgono queste persone. Continuando: “L’immigrazione è un tema più serio e complesso della campagna elettorale. Ci siamo incartati sulle Ong quando è dimostrato che fanno entrare solo l’11 per cento del totale dei migranti. Spero che questa materia esca finalmente dalla discussione elettorale. O abbiamo la forza di rimpatriarli o dobbiamo gestirli”. Quel che è certo è che con questi numeri la ritrosia nell’accoglienza cresce sempre di più, tanto tra sindaci quanto tra cittadini.

Check Also

Il 63% delle aziende ha difficoltà a trovare figure professionali

L’industria italiana, con oltre 453mila imprese attive, si conferma solida e pilastro fondamentale dell’economia del …