martedì , Agosto 9 2022
Home / Comunicazione / Saperi / Carlo Verdone su Ascoli Piceno: “Una meraviglia di città”

Carlo Verdone su Ascoli Piceno: “Una meraviglia di città”

Una città tutta da scoprire, un piccolo gioiello forse poco conosciuto ma che ha tutte le carte in regola per essere annoverata tra le più belle città italiane. E’ Ascoli Piceno, una “[….] meraviglia di città che tutti dovrebbero conoscere per la sobria eleganza della sua architettura e il calore degli ascolani”. Le parole di Carlo Verdone sul capoluogo di provincia marchigiano affidate ad un post che sta facendo il giro di tutti i social, con migliaia di “Mi piace”, commenti e condivisioni. Il cineasta romano presente ad Ascoli Piceno per l’inaugurazione della sua mostra fotografica “Il colore del silenzio” in corso fino al 15 settembre alla Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini”, dopo aver visitato per la prima volta la città, ha voluto “promuovere” e condividere sulle sue pagine social la bellezza e la ricchezza storica di luoghi e personaggi scoperti durante la sua passeggiata turistica.

Scrive Verdone “Ascoli Piceno. Pochi giorni fa sono andato in questa meraviglia di città che tutti dovrebbero conoscere per la sobria eleganza della sua architettura e il calore degli ascolani. Ero andato per l’inaugurazione della mia mostra fotografica che resterà fino a settembre. La città è un incanto per come è tenuta e va assolutamente visitata. Ringrazio ancora tutti per l’affetto che mi hanno dimostrato. E posto questo bar storico nato nel 1907, il Caffè Meletti, situato nella bella Piazza del Popolo. Io che sono un appassionato di antichi Caffè e bar storici lo metto tra i primi nella mia classifica. E credo che solo in province ben curate si possano ancora trovare questi posti così ben conservati. Buona serata a tutti voi. Carlo Verdone”.

Foto dalla pagina Facebook di Carlo Verdone

Durante l’inaugurazione della sua personale fotografica, il regista romano ha tra l’altro ricordato che Ascoli Piceno fu scelta da Pietro Germi per girare il suo ultimo film “Alfredo, Alfredo” con protagonista Dustin Hoffman. Ma non solo. Le stradine della città sono state lo scenario di “Morirai a mezzanotte” di Lamberto Bava e proprio all’interno dello storico Caffè Meletti citato da Verdone, è stato ambientato il recentissimo “L’ombra del giorno” di Giuseppe Piccioni.

Con una delibera della Giunta comunale, Ascoli Piceno è candidata Capitale Italiana della Cultura 2024.

Check Also

Mediteraneo: avvistati 4 pesci tropicali potenzialmente pericolosi

Foto: Cnr Pesce palla maculato, pesce scorpione, pesce coniglio scuro e pesce coniglio striato. Sono …