venerdì , Settembre 25 2020
Home / Comunicazione / Saperi / Il “cimitero dei banchi”

Il “cimitero dei banchi”

Un’emblematica immagine del fotografo Michele Lapini postata su Facebook “parla” più di tanti proclami e buone intenzioni che troneggiano in questi giorni a livello istituzionale. Le nostre domande, anche su queste pagine, circa la fine dei banchi sostituiti dai “monoposto” trova una risposta eloquente nella bella immagine del fotografo professionista: “il cimitero dei banchi” è a Bologna e rappresenta lo spreco di una grande quantità di materiale ancora utilizzabile (“non solo banchi ma anche sedie, cattedre, librerie e armadi scolastici in buono stato e ancora potenzialmente utilizzabili”, come scrive GreenMe).

Il fotografo Michele Lapini l’ha postata sul suo profilo Facebook destando ovviamente sconcerto. E, come giustamente sottolinea GreenMe, “la cosa più paradossale è che all’interno di questo ‘cimitero dei banchi’ vi sono anche dei banchi monoposto“.

Non si può che condividere il commento alla foto dell’autore, Michele Lapini: “Siamo sicuri che il futuro della scuola sia una discarica di banchi monoposto per far posto a banchi monoposto?

Un’amara osservazione: che senso ha avuto investire miliardi per l’acquisto dei banchi monoposto, che tra l’altro non hanno coperto tutte le scuole? Non sarebbe stato sufficiente utilizzare i banchi a due posti, lasciandone uno vuoto, così come sta avvenendo in molte scuole?

Fonte: Facebook

Autore foto: Michele Lapini

Check Also

“Pistoia Novecento”, una mostra con catalogo

Il volume PISTOIA NOVECENTO. Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra è realizzato in occasione dell’omonima mostra, …