lunedì , Aprile 19 2021
Home / Comunicazione / Saperi / Medicina: ecco le prime cellule sintetiche capaci di replicarsi

Medicina: ecco le prime cellule sintetiche capaci di replicarsi

cellule

Cellule sintetiche capaci di replicarsi. È questa la rivoluzionaria ricerca pubblicata sulla rivista Cell, nata dalla collaborazione fra il J. Craig Venter Institute (JCVI) fondato dal pioniere della biologia sintetica Craig Venter, il National Institute of Standards and Technology (NIST) e Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Le nuove cellule potrebbero rappresentare una vera e propria svolta per tantissimi settori, con numerosi casi di applicazione: da colonie tuttofare capaci di produrre farmaci o vaccini, oppure bonificare suoli e acqua contaminati, o ancora diventare fabbriche di carburanti e perfino di cibi del futuro.

JCVI-syn3A è questo il nome del nuovo batterio creato dal gruppo di ricerca guidato da James F. Pelletier ed Elizabeth A. Strychalski, che va a inserirsi come terza tappa di un processo iniziato nel 2010 e che rispetto al suo predecessore JCVI-syn3A ha ben 19 geni in più, ma sono solo sette quelli che gli permettono di replicarsi.

Le potenzialità sono molte e permetteranno di capire alcuni processi fondamentali alla base della vita: Come si legge in un articolo dell’ansa, la scoperta è in grado di aprire la strada alle applicazioni della vita sintetica, come cellule che possono essere modificate per produrre a comando farmaci, cibo e o carburanti; si potrebbero ottenere anche sensori programmati come circuiti genetici per riconoscere malattie e consegnare farmaci direttamente all’interno dell’organismo, recapitandoli dover servono, o ancora organismi con genomi interamente ricodificati per eseguire compiti che i batteri naturali non sono in grado di svolgere, per esempio bonificare terreni e acque contaminati; fra le possibili applicazioni ci sono anche cellule sintetiche ibride, costruite a partire da elementi non viventi.

Check Also

iceberg

Emergenza climatica: sciolto l’iceberg più grande del mondo

    L’iceberg più grande del mondo si è sciolto. A comunicare la notizia, diventata …