mercoledì , Giugno 16 2021
Home / Comunicazione / Saperi / Mobilità sostenibile, Ue: ecco come si muove il mercato delle biciclette

Mobilità sostenibile, Ue: ecco come si muove il mercato delle biciclette

biciclette

Unione europea sempre più per una mobilità sostenibile. È questo quello che viene fuoei dai dati resi noti da Eurostat sul mercato delle biciclette tradizionali ed elettriche. Secondo le stime nel 2020, l’Unione europea di 27 Stati membri ha esportato quasi 1,3 milioni di biciclette e altre biciclette, per un valore totale di 471 milioni di euro, in paesi al di fuori dell’Ue. Nello stesso periodo, l’Ue ha importato quasi 5 milioni di biciclette, per un valore di 930 milioni di euro, da paesi al di fuori dell’UE.

Rispetto al 2019, le esportazioni di biciclette e altri cicli sono aumentate del 35% nel 2020 in numeri, mentre le importazioni sono diminuite del 3%.

Nel 2020 sono state esportate dall’UE 273 900 biciclette elettriche per un valore di 427 milioni di euro (i dati includono le biciclette a pedalata assistita e un motore elettrico ausiliario con una potenza nominale continua inferiore a 250 W). Nel frattempo, l’UE ha importato 839 100 biciclette elettriche, per un valore di 721 milioni di euro, da paesi al di fuori dell’UE.

Rispetto al 2019, le esportazioni di biciclette elettriche sono aumentate del 43% nel 2020 in numero, mentre le importazioni di biciclette elettriche sono aumentate del 19%.

Principali destinazioni extra-UE: Regno Unito e Svizzera

Nel 2020 il Regno Unito è stato la principale destinazione delle esportazioni di biciclette dell’UE (34% del totale delle esportazioni di biciclette extra-UE), seguito da Svizzera (13%), Brasile (9%), Turchia (5%) e Uzbekistan (4 %). Nel frattempo, anche la Svizzera e il Regno Unito sono state le principali destinazioni delle esportazioni dell’UE di biciclette elettriche (36% e 29% delle esportazioni totali di biciclette elettriche extra-UE rispettivamente), seguite da Norvegia (14%) e Stati Uniti (10%) .

Un quarto delle importazioni UE di biciclette dalla Cambogia, metà delle biciclette elettriche da Taiwan

Nel 2020, le importazioni di biciclette da paesi extra UE provenivano principalmente da Cambogia (24% del totale delle importazioni di biciclette extra UE), Cina (17%), Taiwan (11%), Bangladesh (8 %), Turchia (7%) , Filippine (6%) e Sri Lanka (5%). Nel frattempo, le importazioni di biciclette elettriche nell’UE provenivano principalmente da Taiwan (53% delle importazioni totali di biciclette elettriche extra-UE), seguita da Vietnam (19%), Cina (10%), Turchia (7%) e Svizzera (6% ).

Fonte: Eurostat

Check Also

Tra tradizione e innovazione, dalla bioedilizia alla neoedilizia

Perché scrivere un libro sulla canapa e la calce? La risposta, secondo l’autore Gilberto Barcella, …