mercoledì , Novembre 20 2019
Home / Comunicazione / L’impronta dell’olio lungo tutta la filiera

L’impronta dell’olio lungo tutta la filiera

Cosenzada COSENZA INFORMA del 7 aprile 2017

Se ne parlerà oggi pomeriggio in un convegno. Nell’occasione verranno consegnati i premi Cultura d’impresa a tutte quelle persone che si distinguono in performance aziendali

Limpronta-dellolio-lungo-tutta-la-filiera

Tipicità: valorizzazione e qualità. Questo il titolo del convegno, promosso dall’associazione Assaporagionando, dall’Unsic e dal Consorzio Cesapi (con il patrocinio del Comune di Cosenza), che si terrà oggi pomeriggio a partire dalle 16 presso la sede del Coni. Si parlerà de “L’impronta dell’olio lungo tutta la filiera” con Innocenzo Mazzalupo, del Centro di ricerca per l’olivicoltura e l’industria olearia di Rende; Ferdinando Genise, medico chirurgo dell’Azienda ospedaliera di Cosenza che relazionerà su “Vini del Savuto e pane da farine a pietra”.
Ed olio, vino ed pane saranno al centro della degustazione che anticiperà i lavori del convegno e che sarà aperta al pubblico già a partire dalle 14. Un must have delle associazioni Assaporagionando, Cesapi e Unsic è la consegna dei premi Cultura d’impresa, Cultura d’impresa sociale, Cultura d’impresa legalità e Cultura d’impresa comunicazione che si svolgerà al termine dell’incontro scientifico.
I riconoscimenti ogni anno, da dodici edizioni, vengono destinati a quelle persone che si distinguono in performance aziendale, ricerca, etica d’impresa, promozione, legalità, nel rispetto dell’ambiente, della sicurezza e della valorizzazione delle risorse umane. Quest’anno ci sarà la partecipazione speciale del cantautore Marco Ligabue che, durante l’occasione presenterà il suo nuovo disco “Il mistero del dna”. Il cantante emiliano, fratello del Luciano nazionale, ha iniziato il suo tour in giro per l’Italia e omaggerà Cosenza presentando alcuni dei suoi brani. Marco Ligabue è molto impegnato nel sociale. In Africa ha girato con Francesca De Andrè il video di uno dei suoi nuovi brani, “Cuore onesto”, dove collabora già da tempo con la onlus Buona nascita per i progetti legati alla malnutrizione. Si è occupato, inoltre, di sensibilizzazione alla legalità nei giovani, con il progetto “Il silenzio è dolo” che ha interessato numerose scuole.
Ad accogliere i presenti nel pomeriggio all’insegna delle tipicità e dei valori gastronomici e culturali del nostro territorio ci penserà Carlo Franzisi, presidente dell’Unsic provinciale di settore Cosenza.
Introdurranno ai lavori: Emilio Servolino, presidente dell’associazione Assaporagionando; Giovanni Misasi, presidente di Biologi senza frontiere; Carmelo Salerno, consigliere comunale e componente della Commissione attività produttive di Cosenza; Francesca Stancati, commissario del Coni di Cosenza.
A moderare gli interventi del convegno ci penserà Piero Cirino, giornalista de Il quotidiano del Sud.

Check Also

Candidature per navigator: ecco come fare

“Presentazione della domanda di partecipazione all’Avviso per il conferimento degli incarichi di collaborazione –  ex …