sabato , Dicembre 10 2022
Home / Comunicazione / Primo piano / Recovery Fund: dall’Ue 21 mld all’Italia

Recovery Fund: dall’Ue 21 mld all’Italia

Per l’Italia arrivano dall’Ue 21 miliardi di euro, relativi alla seconda tranche del Recovery Fund. La Commissione europea ha infatti versato all’Italia martedì 8 novembre la seconda rata da 21 miliardi di euro per il raggiungimento di 45 traguardi e obiettivi previsti dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il pagamento di questa rata, che segue il prefinanziamento di oltre 24 miliardi avvenuto nel mese di agosto 2021 e il versamento della prima rata di 21 miliardi lo scorso aprile, rappresenta un ulteriore rilevante passo in avanti nel percorso di attuazione delle riforme e degli investimenti previsti dal Pnrr.

Si dichiara soddisfatto il ministro dell’Economia e delle finanze, Giancarlo Giorgetti: “Con la seconda rata sono disponibili 10 miliardi di euro di sovvenzioni e 11 miliardi di prestiti per l’Italia. È la dimostrazione concreta che abbiamo fatto tutti i passaggi necessari per raggiungere questo step e continueremo a vigilare ed agire con la stessa determinazione e serietà fino al raggiungimento dell’obiettivo finale”.

I 45 traguardi e obiettivi, di cui è stato riconosciuto il conseguimento, sono relativi, tra gli altri, all’avvio delle riforme della pubblica amministrazione, degli appalti pubblici, della professione di docente, dell’amministrazione fiscale e dell’assistenza sanitaria territoriale. A questi si aggiungono gli investimenti in settori strategici chiave, tra cui la banda ultralarga e il 5G, la ricerca e l’innovazione, il turismo e la cultura, lo sviluppo dell’idrogeno, la riqualificazione urbana e la digitalizzazione delle scuole e per l’arretrato giudiziario.

Check Also

Mercato immobiliare: nel terzo trimestre +5,8% le compravendite di terreni

Rispetto al 2021, crescono le compravendite delle abitazioni mentre cala il settore non residenziale (terziario-commerciale, …