sabato , Agosto 24 2019
Home / Comunicazione / Salari più alti nel 2016 grazie ai benefit

Salari più alti nel 2016 grazie ai benefit

salari

L’italia chiude il 2016 con un aumento dei salari. Almeno è quanto dicono i dati del 23° Rapporto sulle Retribuzioni in Italia di OD&M Consulting (Gi Group). Secondo il rapporto c’è stato un trend dello scorso anno è stato positivo per tutte le categorie professionali mantenendosi tuttavia marcato il gap retributivo tra uomo e donna, nonché tra Sud e Isole rispetto al Nord. Analizziamo i dati.

I più ricchi. I comparti nei quali si guadagna di più, in relazione all’inquadramento, sono: Bancario per i Dirigenti, Abbigliamento/Moda per i Quadri, Petrolifero per Impiegati e Farmaceutico per gli Operai. I Quadri hanno raggiunto nel 2016 i 58.900 euro di Retribuzione Totale Annua (RTA) pari al +3,1% sul 2015, gli Impiegati 30.913 euro (+2,1%), i Dirigenti 127.897 euro (+1,9%), gli Operai 26.351 euro (1,1%).

A registrare gli aumenti più significativi sono le medie imprese segnando un + 3,2% per i dirigenti, + 4,2% per i quadri, + 2,7% per gli impiegati, mentre per gli operai la grande Impresa continua a riconoscere i maggiori aumenti (+ 1,8%).

Welfare e benefit. Il ricorso al welfare aziendale e ai benefit in busta paga (piano di welfare, auto e cellulare, sanità, previdenza e polizze integrative), che fanno salire il potere di acquisto dei lavoratori, portano la retribuzione totale a salire, a seconda della categoria, tra +18% e +21%.

  • Dirigenti: guadagnano fino a 150.400 euro, con una media lorda per tali servizi di 22.500 euro;
  • Quadri: fino a 71.500 euro (12.600 di benefit/welfare);
  • Impiegati area vendita: fino a 36.600 euro (5.650 di benefit/welfare).

Gap di genere e divario territoriale.  Arrivano le note dolenti. A parità di inquadramento aumenta il “gap di genere” per Quadri e Impiegati (12,8%), mentre è in diminuzione per Dirigenti e Operai. In termini di retribuzione la differenza ammonta a 11.000 euro per i Dirigenti, 5.500 euro per i Quadri, 3.800 euro per gli Impiegati, 2.650 euro per gli Operai. Il gap si riduce nelle aree funzionali a maggiore la presenza femminile, come Risorse Umane e Amministrazione, Finanza e Controllo, per le professioni meglio retribuite e tra i giovani, dove la laurea tende a ridurre il gap di genere.

A livello territoriale, nel 2016 in Italia confrontando, in termini di retribuzione totale annua, le imprese del Nord Ovest e quelle del Sud o Isole:

  • un dirigente ha guadagnato circa 6.300 euro in più;
  • un Quadro 4.300 euro;
  • un Impiegato 4.550 euro;
  • un Operaio del Nord Est dove ha preso 2.200 euro in più rispetto al collega del Sud.

Le retribuzioni, in termini percentuali, crescono tuttavia più al Sud: +4,3% per i Dirigenti, +4,6% per i Quadri, +2% per gli Impiegati, + 4,3% per gli Operai.

Check Also

Svimez: tra Nord e Sud Italia si riallarga la forbice

Il tempo sembra tornare indietro e per il Mezzogiorno si torna a parlare di dissanguamento …