lunedì , Aprile 22 2024
Home / Comunicazione / Zone terremotate, i sopralluoghi oltre quota 148mila

Zone terremotate, i sopralluoghi oltre quota 148mila

terremotoE’ stato aggiornato il bilancio dei sopralluoghi effettuati dalla Protezione civile nelle zone terremotate a partire dallo scorso agosto, cioè dalle conseguenze della prima scossa sismica in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Sono complessivamente 148.449 i sopralluoghi effettuati per le verifiche di agibilità sia con procedura AeDes (Agibilità e danno in emergenza sismica) sia con procedura Fast (Fabbricati per l’agibilità sintetica post-terremoto).

Attualmente sono operative 99 squadre per i sopralluoghi, a cui si aggiungono 5 tecnici impegnati nel supporto ai centri di coordinamento. I tecnici sono oltre 6mila.

Dall’inizio dell’emergenza, sono state acquisite e digitalizzate 53.944 schede AeDes, tra edifici pubblici e privati: di queste, 2.298 hanno riguardato edifici scolastici (66 per cento agibili, 6 per cento inagibili, le restanti caratterizzate da esiti di parziale o temporanea inagibilità); 2.088 hanno riguardato altri edifici pubblici (47 per cento agibili, 20 per cento inagibili, le restanti caratterizzate da esiti di parziale o temporanea inagibilità). Su 49.558 schede per edifici privati, il 45 per cento è risultato agibile, a cui si aggiunge un 6 per cento di edifici che non risultano danneggiati ma sono inagibili per rischio esterno, mentre il 29 per cento è stato dichiarato inagibile e i restanti hanno avuto esiti di parziale o temporanea inagibilità.

 

(Gi.Ca.)

Check Also

Presentato al Consiglio Ue il rapporto di Letta sul mercato unico

Le elezioni europee si avvicinano e dopo le anticipazioni di Mario Draghi sul rapporto sulla …

 

Si avvisa che il giorno 26 aprile 2024 gli uffici della sede Unsic nazionale resteranno chiusi.

 

Le attività riprenderanno regolarmente il 29 aprile 2024.

 

 

Si informa, inoltre, che gli uffici del Caf Unsic nazionale rimarranno operativi.