mercoledì , Maggio 12 2021
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Altroconsumo: allarme mercurio nel pesce spada e verdesche

Altroconsumo: allarme mercurio nel pesce spada e verdesche

pesce spada

Pesce contaminato da mercurio. È questo l’allarme lanciato da un’analisi di Altroconsumo condotta su circa 100 pesci, freschi e conservati,  che riempiono le tavole delle famiglie italiane, per tutelare i consumatori dalla presenza di sostanze pericolose per la salute e aiutarli per non superare la soglia di assunzione indicata dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa).

Tra le specie incriminate per la contaminazione da mercurio, metallo pesante che inquina l’ambiente marino e ed altamente tossico per l’uomo se troppo accumulato nell’organismo, i pesci di grossa taglia come pesce spada e verdesca (un tipo di squalo).

Secondo Altroconsumo, con una sola porzione di queste specie, infatti, nel peggiore dei casi si assume più del doppio della dose settimanale accettabile. Ma ci sono anche buone notizie: diverse altre specie di pesci molto diffuse risultano poco contaminate. È il caso della trota salmonata, ma anche del tonno in scatola, delle sardine e dello sgombro. Per questo Altroconsumo raccomanda di consumare preferibilmente i pesci che sono meno soggetti all’inquinamento da mercurio (quelli di taglia più piccola o non carnivori); di variare le specie il più possibile (i pesci predatori come lo spada non andrebbero consumati più di una volta la settimana).

Check Also

e-bay

Agroalimentare: rinnovato accordo Mipaaf-eBay per tutela prodotti

È stato rinnovato oggi l’accordo tra il Mipaaf – Icqrf, orIGin Italia, Federdoc ed eBay per la tutela delle …