mercoledì , Giugno 12 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Arte casearia, gli appuntamenti da non perdere

Arte casearia, gli appuntamenti da non perdere

Sono ripartite in grande le fiere casearie italiane. Ieri si è conclusa la Casolara, la cui tradizione risale al XII secolo e che ha raggiunto il culmine nell’Ottocento diventando il principale appuntamento primaverile. Interrotta nel 1934 con la messa al bando delle fiere, la tradizione è ripresa 17 anni fa ed oggi costituisce una delle più importanti vetrine per le produzioni di formaggio, in particolare delle eccellenze trentine e delle Alpi. La Casolara è solo il primo di una lunga serie di appuntamenti dedicati alle specialità casearie italiane famose in tutto il mondo.        

Dal 24 al 26 marzo l’appuntamento è a Cremona con Formaggi & Sorrisi, cheese & friends festival 2023. L’edizione di quest’anno, tra l’altro, celebra il nostro Paese e il made in Italy nella top ten mondiale all’interno della classifica dei formaggi di TasteAtlas. La classifica pubblicata lo scorso febbraio ha visto trionfare i formaggi italiani, che occupano ben otto posizioni su dieci. Grana Padano, stracchino di crescenza, burrata, gorgonzola piccante, Parmigiano Reggiano, mozzarella di bufala campana, pecorino sardo e toscano sono i vincitori che quest’anno saranno presenti in fiera per un’opportunità di apprendimento, curiosità e scambio di cultura e tradizioni delle varie regioni italiane che si incontrano in un evento unico nel suo genere.  

Si continua poi con l’11esima edizione di Formaggio in Villa dal 14 al 17 aprile a Cittadella. Quattro giorni dedicati ai migliori formaggi italiani, pluripremiati nei concorsi nazionali ed internazionali. Tante realtà grandi e piccole, per un totale di 160 espositori e più di 1000 formaggi provenienti da tutte le regioni. Dai grandi classici della tradizione italiana, come il pecorino romano, la stracciatella e il caciocavallo, fino ai formaggi più inediti e fuori dagli schemi, sia per lavorazione, che utilizza ingredienti della pasticceria, che per la fantasia dei nomi.

Nella seconda parte dell’anno l’appuntamento è con Made in Malga ad Asiago. Ben due weekend, dall’1 al 3 e dall’8 al 10 settembre 2023, dedicati ai sapori della montagna e in grado di richiamare appassionati dell’arte casearia da tutta Italia.  


Infine tra i principali incontri della stagione ricordiamo Forme a Bergamo, Capitale europea dei formaggi, in programma dal 20 al 22 ottobre 2023. La manifestazione dedicata all’arte casearia italiana d’eccellenza, rappresenta un punto di riferimento per l’intero settore lattiero-caseario.

Check Also

G7, inaugurato a Bari spazio Made in Italy Dop e Igp

“Dobbiamo essere orgogliosi dei prodotti che abbiamo, ma soprattutto consapevoli del loro valore. L’elemento che …