domenica , Aprile 14 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Biologico, l’Italia tra i Paesi più virtuosi dell’Ue27

Biologico, l’Italia tra i Paesi più virtuosi dell’Ue27

agricoltura biologica

Con oltre 92mila operatori, il biologico interessa il 18,7 per cento della superficie agricola utilizzata (Sau) e il 7,3 per cento del numero di aziende agricole. Infatti, mentre la superficie coltivata diminuisce sempre di più, negli ultimi 32 anni il biologico ha subito un andamento crescente, sia per quanto concerne gli occupati sia per gli ettari coltivati.

A rivelarlo è il quarto Rapporto ambiente del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa) presentato a Roma nei giorni scorsi.

Rispetto all’anno precedente, nel 2022 la superficie adibita al biologico è aumentata di oltre 163mila ettari, attestandosi su una quota di oltre 2,3 milioni di ettari. Con il 25,4 per cento, la crescita maggiore è stata registrata in Trentino-Alto Adige, seguito da Sicilia (più 22,5 per cento) e Liguria (più 19,9 per cento).

Al contrario in Molise, Basilicata, Umbria e Friuli-Venezia Giulia, è diminuita di oltre il 2 fino al 5 per cento. Dinamiche che, secondo il rapporto, sono fortemente influenzate dai Piani di sviluppo rurale (Psr) delle singole Regioni.

A livello nazionale, invece, sono Sicilia, Puglia, Toscana, Calabria ed Emilia-Romagna a detenere il primato nel comparto. Insieme, infatti, rappresentano il 56 per cento della superficie agricola biologica nazionale e il 54 per cento degli operatori.

Inoltre, l’obiettivo nazionale del 25 per cento dalla superficie a biologico entro il 2027, fissato dal Piano strategico nazionale politica agricola comune 2023-2027, è stato già raggiunto in ben sei regioni: Toscana, Calabria, Sicilia, Marche, Basilicata e Lazio.

L’Italia, infatti, si sta dimostrando tra gli Stati più virtuosi dell’Unione europea, dove la superficie agricola biologica complessiva è circa il 10 per cento della Sau, e l’obiettivo del 25 per cento è fissato al 2030.

Check Also

FederUnacoma, nel primo trimestre 2024 calano le vendite di macchine agricole

Contrazione dei redditi agricoli, stretta monetaria, incertezza geopolitica e inflazione condizionano l’andamento del mercato agromeccanico. …