venerdì , Agosto 6 2021
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / “Fattorie Cremona”, vanto del made in Italy

“Fattorie Cremona”, vanto del made in Italy

Un’azienda che è un’eccellenza del “made in Italy” in campo alimentare, emblema di quel lavoro cooperativo dell’area padana che rappresenta un modello virtuoso a livello internazionale.

“Fattorie Cremona” (Plac-Produttori Latte Associati Cremona), è nata nel 1933 su iniziativa di un gruppo di 19 allevatori (oggi sono 84), che hanno fatto una coraggiosa scelta economica ed imprenditoriale, nel solco di un sistema cooperativistico che si è rivelato vincente nel tempo. Unità di ideali, chiarezza di intenti ed un fortissimo legame tra i soci conferenti il latte sono sempre state le caratteristiche e la forza della cooperativa.

Tali principi ispiratori, congiuntamente alla forte coesione tra i soci, hanno rappresentato nel tempo, insieme al rigoroso presidio dell’intera filiera produttiva, i punti di forza di “Fattorie Cremona”. Cuore della produzione è naturalmente il latte, alla cui selezione è riservata la massima attenzione. I soci conferenti assicurano una fornitura di circa 150 milioni di litri di latte all’anno ed operano in un’area molto ristretta, anche in questo modo viene assicurata la freschezza della materia prima. L’azienda, inoltre, mantiene uno stretto rapporto di collaborazione e consulenza con i soci e ne segue molto da vicino gli allevamenti: ciò garantisce l’elevata qualità e costanza del latte conferito, frutto anche della forte omogeneità del foraggio destinato all’alimentazione del bestiame e dell’uniformità dei sistemi di allevamento.

È ormai assodato che la qualità del latte è direttamente proporzionale agli standard igienici e sanitari dei bovini lattiferi. Per verificare la perfetta salute dei bovini vengono eseguiti frequenti e approfonditi controlli sanitari. Inoltre, una particolare attenzione è dedicata all’alimentazione, che deve contenere il giusto rapporto di nutrienti per fornire un mix equilibrato di energia, proteine, grassi, minerali e vitamine.

Del resto è imprescindibile il benessere animale nel puntare alla qualità e all’eccellenza delle produzioni lattiero-casearie. Non a caso l’azienda ha certificato tutte le stalle sul benessere animale da un ente terzo, il Csqa.

Inoltre la Plac ha aderito ad un progetto dell’Istituto zooprofilattico di Brescia, sostenuto dal ministero delle Politiche agricole, per la messa in campo concreta del ClassyFarm. Si tratta del controllo di almeno quattro aree dell’attività zootecnica: il benessere animale; la biosicurezza, ovvero tutti i gli adempimenti che l’allevatore deve assumere in casa propria per evitare che si sviluppino malattie di carattere infettivo (precauzioni per gli animali, per le persone e i mezzi che si muovono nella stalla, ecc.); l’uso dell’antibiotico; la verifica dell’antibiotico-resistenza, che viene fatta in maniera analitica, ovvero vengono presi dei campioni di latte per sottoporli ad analisi, con l’obiettivo di verificare se si sono sviluppate antibiotiche-resistenze verso alcune molecole.

I PRODOTTI – Tra i prodotti dell’azienda, primeggiano Grana Padano, Provolone Dolce e Piccante, Provolone Fiaschetti, Provolone Sigillo Rosso, Burro e Mascarpone. E se “Fattorie Cremona” è sinonimo di Provolone e di Grana Padano, lo deve a una precisa scelta: dedicarsi a ciò che si sa fare meglio. Questi due formaggi sono le più tipiche produzioni casearie del cremonese e, di generazione in generazione, i maestri casari si sono tramandati un patrimonio ineguagliabile di esperienza e di competenza. Un patrimonio che l’azienda ha fatto suo e che custodisce gelosamente. Il Provolone, ad esempio, richiede un’abilità manuale non comune per filare la pasta e darle la forma desiderata, nonché una profonda conoscenza delle tecniche di trasformazione del latte per realizzare il gusto speciale di questo grande formaggio.

Discorso analogo per il Grana Padano, grazie al quale “Fattorie Cremona” è uno dei primi produttori nell’ambito del Consorzio di Tutela.

All’interno del Consorzio di Grana Padano, l’azienda è il quarto produttore con 200mila forme divise in due stabilimenti e i terzi produttori di Provolone Valpadana, dopo Latteria Soresina e Auricchio. La dimensione media delle aziende socie è di 150-200 vacche, con una produzione 50 quintali di latte al giorno. Alcune stalle hanno 600 vacche, altre 20.

IL NEGOZIO – Per coniugare la vocazione commerciale con la finalità didattica, in un’ottica di prossimità, l’azienda ha costituito anche un proprio negozio di 400 metri quadrati nello spazio adiacente lo storico stabilimento Plac, lungo la via Persico, all’interno dell’ex stabile del Consorzio Agrario, una struttura interamente in cotto pensata per accogliere granaglie realizzata negli anni trenta, all’epoca della battaglia del grano, apochi passi dallo stabilimento produttivo. La Bottega di “Fattorie Cremona” è un negozio dal design moderno, profondamente innovativo. Le postazioni digitali permettono di conoscere più a fondo i formaggi, il latte e più in generale il settore lattiero caseario.

Il negozio si sviluppa in uno spazio di 400 metri quadri. Ai classici prodotti targati Fattorie Cremona, grana padano e provolone in testa, si affianca un’ampia gamma di formaggi e latticini di ogni tipo e provenienza.

Un’attenzione particolare viene rivolta ai prodotti locali, dalle conserve sino alla pasta secca e ai prodotti da forno oltre a un vastissimo assortimento di affettati e salumi della migliore tradizione cremonese.

L’area didattico-formativa comprende, tra l’altro, un vero e proprio magazzino di stagionatura per grana padano in piccola scala, una “sala cinema” e quattro schermi multimediali con cui si può interagire per conoscere la produzione dei formaggi, la loro composizione, gli aspetti nutrizionali e le ricette più indicate per esaltarne le caratteristiche.

“La nostra cooperativa è attualmente impegnata su due fronti: fornire la migliore assistenza ai propri associati e allargare il mercato fuori dai confini nazionali. Le due cose fra di loro si coniugano perché quando ci si presenta ad una clientela internazionale sempre più esigente e raffinata, è necessario supportare il prestigio dei propri prodotti con dati di fatto concreti. E attualmente gli elementi distintivi e imprescindibili per un’azienda, quelli sui quali davvero si può fare la differenza, sono tutti i vari aspetti legati alla sostenibilità, ai quali oggi i consumatori riservano una forte attenzione – spiegano dall’azienda.

I RIFERIMENTI – La sede principale di “Fattorie Cremona” è a Persico Dosimo (Cremona), dove si trova lo stabilimento più grande.

Ci sono poi altri tre stabilimenti: i due stabilimenti satelliti sono uno a Viadana, in provincia di Mantova, specializzato nella produzione di Grana Padano, e uno a Cremona dove si producono preconfezionati e grattugiati.

Nel 2018 si è aggiunto anche un centro di confezionamento in provincia di Parma, per il confezionamento del Parmigiano Reggiano, necessario per avere una certa completezza di gamma.

Le aziende zootecniche associate operano in tre province: Cremona, Brescia e Mantova.

La raccolta del latte sta su circa 155mila tonnellate, mentre il fatturato intorno al 100 milioni di euro.

Il sito internet: www.fattoriecremona.it.

Check Also

zootecnica

Zootecnia e pesca: arrivano 114 mln per sostegno imprese

Approvazione dei provvedimenti riguardanti l’Ocm vino, foreste e settore latte bovino e ovi-caprino e stanziamento …