sabato , Aprile 20 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Il senatore La Pietra visita Euroflora

Il senatore La Pietra visita Euroflora

Una visita ad Euroflora per il senatore Patrizio La Pietra, membro della 9^ commissione permanente Agricoltura e produzione agro alimentare e relatore del DDL Liuni “Disciplina del settore florovivaistico”.

Accolto dal vicepresidente con delega all’agricoltura della Regione Liguria Alessandro Piana, dal presidente del Distretto Florovivaistico della Liguria Luca De Michelis e dal rappresentante degli agricoltori nella Giunta Camerale di Genova  Paolo Corsiglia,  il senatore, sollecitato dai suoi interlocutori, è andato dritto al punto, spiegando il perché del ritardo nell’approvazione della tanto attesa legge  che sarà in grado di dare nuovi strumenti per favorire lo sviluppo del florovivaismo italiano.

“In sei mesi abbiamo audito in Commissione – ha dichiarato La Pietra – tutte le associazioni e accolto le indicazioni provenienti dalle varie categorie. Ne è scaturito un testo che è stato accolto favorevolmente da tutte le parti politiche ma è stato fermato dalla Ragioneria dello Stato. Se si arrivasse a uno sblocco il ddl potrebbe passare rapidamente in terza lettura alla Camera ed essere approvato nel giro di un mese”.

La Pietra ha poi visitato con cura la manifestazione, rimanendo ammirato dalle presentazioni realizzate dagli espositori e sottolineando come Euroflora sia lo strumento più adeguato per la promozione del settore. “Euroflora è un viaggio nelle eccellenze, tangibile ed esperienziale – ha sottolineato il senatore – e il settore ha bisogno di questo, anche per promuoversi all’estero”.

In chiusura La Pietra si è poi soffermato cin il presidente dell’Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori Leonardo Capitanio, con il presidente di AICG Stefano Donetti e con il direttore di Eurofora Rino Surace.

_______________________________________________________________________________

Euroflora 2022 è:

La dodicesima edizione delle floralies italiane nate a Genova nel 1966 e riconosciute da AIPH, da quest’anno gemellata con le Floralies di Nantes. Si svolge da sabato 23 aprile a domenica 8 maggio nei Parchi di Nervi, un complesso ottocentesco di oltre 8 ettari di giardini e di tre Musei, Wolfsoniana, Galleria d’Arte Moderna e Raccolte Frugone – che ospitano composizioni floreali ispirate alle opere esposte. Stupisce con le sue grandi sequenze di ruscelli e fontane, ampi spazi ovali che si combinano con le suggestive visuali dei Parchi per offrire ai visitatori prospettive emozionanti con essenze rare, esemplari unici, collezioni straordinarie e produzioni di eccellenza. Ospita numerosi eventi collaterali, dando spazio a musica, natura ed arte in un contesto raffinato. È attenta alla sostenibilità e all’ambiente: sarà infatti raggiungibile esclusivamente con i mezzi di trasporto pubblico, con l’impegno inoltre di ridurre per quanto più possibile l’utilizzo di plastica negli allestimenti e nella ristorazione.

La rassegna, alla quale sono abbinati 256 concorsi per la valorizzazione delle eccellenze e della bellezza degli insiemi in esposizione, ha una capienza giornaliera prefissata per garantire una visita accurata e in sicurezza.

Check Also

agricoltura di montagna

Lombardia: 17 mln di euro per l’agricoltura di montagna

Stanziati dalla Regione Lombardia 17 milioni di euro per sostenere gli imprenditori agricoli che esercitano …

 

Si avvisa che il giorno 26 aprile 2024 gli uffici della sede Unsic nazionale resteranno chiusi.

 

Le attività riprenderanno regolarmente il 29 aprile 2024.

 

 

Si informa, inoltre, che gli uffici del Caf Unsic nazionale rimarranno operativi.