giovedì , Dicembre 8 2022
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Treviso: al via la sesta edizione della Tiramisù World Cup

Treviso: al via la sesta edizione della Tiramisù World Cup

Parte la sesta edizione della “sfida più golosa dell’anno”. Centinaia di chef amatoriali si cimenteranno nella Tiramisù World Cup, la competizione annuale di cucina dedicata ai non-professionisti in programma a Treviso dal 7 al 9 ottobre. I partecipanti si batteranno per preparare il loro miglior Tiramisù, nella versione originale o nella ricetta creativa, per cercare ci aggiudicarsi il titolo di campione.

Al via venerdì 7 ottobre le gare che decreteranno i nuovi campioni della Tiramisù World Cup ‘22. I concorrenti saranno impegnati fra uova e mascarpone nella fase delle selezioni dei primi due giorni, mentre i migliori approderanno alle semifinali mattutine di domenica 9 ottobre, per sperare poi di accedere, nel pomeriggio, al gran finale.

L’evento si svolgerà in piazza dei Signori, nella nuova (e più grande!) orangerie allestita per l’occasione. I partecipanti, rigorosamente non-professionisti, si allenano tutto l’anno per questo evento, chi nella ricetta originale del dolce al cucchiaio (uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè e cacao), chi nella ricetta creativa (con la possibilità di aggiungere fino a tre ingredienti e di sostituire il biscotto).

Accanto a loro, nelle fasi iniziali, anche i cento giudici popolari che hanno superato il test online, fra le migliaia di candidature che sono giunte al sito www.tiramisuworldcup.com. Le giurie delle fasi finali saranno invece composte da esperti (pasticceri, docenti, giornalisti di settore).

A presiedere la giuria nel gran finale “La Cucina Italiana”, la storica rivista gastronomica attiva dal 1929, media partner dell’intera rassegna, che andrà anche ad assegnare il Premio speciale per il Miglior Tiramisù 2022. Inoltre, i vincitori della TWC 2022 vedranno le loro ricette pubblicate sulla testata per il numero di novembre, oltre a ricevere copertura digital sul sito e social.

“Il tiramisù è una delle ricette che meglio rappresenta la nostra Italia nel mondo e questa manifestazione ne riassume i valori e le potenzialità. Andiamo così ad aggiungere un altro tassello al progetto di candidatura della cucina italiana di casa come patrimonio dell’umanità Unesco, promosso dalla nostra testata dal 2020”, ha affermato Maddalena Fossati, direttrice de La Cucina Italiana.

“L’avevamo promesso e ci siamo impegnati per mantenere l’impegno. Quest’anno la TWC si ingrandisce: una orangerie di gara più spaziosa, nuove location in città, più eventi extra nella tre giorni – ha spiegato Francesco Redi, organizzatore della rassegna.

In questa edizione sarà possibile degustare i Tiramisù “più buoni del mondo”, ad opera dei campioni delle precedenti edizioni della TWC, presso la Loggia dei Cavalieri. Sabato 8 e domenica 9 il pubblico avrà l’occasione di incontrare e dialogare con chi ha prodotto le ricette che hanno vinto in passato, accompagnando il tutto con un calice di ottimo vino.

“La Tiramisù World Cup, competizione che ha saputo unire culture, abilità e tradizioni degli aspiranti pasticceri provenienti da tutto il mondo, torna in una veste ancora una volta rinnovata e ambiziosa – ha dichiarato il sindaco di Treviso, Mario Conte. “La coppa del mondo di quest’anno sarà una grande festa per Treviso: siamo certi avrà un forte impatto anche in chiave turistica, confermando quel trend che vede la nostra città sempre più aperta e attrattiva, partendo proprio da quegli elementi che hanno permesso di farla conoscere a livello internazionale”.

Check Also

Fao, pesca: il 73% delle specie acquatiche è sovrasfruttato

Non accenna a diminuire lo sfruttamento nella pesca di alcune specie commerciali. Nonostante la “pesca …