lunedì , Gennaio 30 2023
Home / Comunicazione / Bandi & Opportunità / Imprese, transizione 4.0: prorogati i termini

Imprese, transizione 4.0: prorogati i termini

Slittano i termini per consegnare i beni 4.0 ordinati nel corso nel 2022 fino al 31 dicembre 2023. La decisione arriva dal Consiglio dei ministri.

La proroga del termine, originariamente fissato al 30 giugno 2023, si è resa necessaria visto il mutato contesto internazionale che ha determinato un vincolo alla produzione: lo scoppio del conflitto in Ucraina che ha aggiunto alle già presenti tensioni sul mercato, dovute alla riorganizzazione delle catene globali del valore e dei flussi di commercio internazionale, nuove instabilità legate all’offerta, generate dalla riduzione delle importazioni di materie prime da Russia e Ucraina.

La disposizione considerate, contenuta nel decreto “Proroghe”, prende in considerazione le difficoltà di approvvigionamento delle materie prime, prorogando al 31 dicembre 2023 il termine per la consegna dei beni strumentali materiali acquistati entro il 31 dicembre 2022, sempre a condizione che il relativo ordine risulti accettato dal venditore e che sia avvenuto il pagamento di un acconto non inferiore al 20 per cento del corrispettivo pattuito.

È un segnale di attenzione doveroso per quelle imprese che stanno investendo e che potranno così accedere ad un credito d’imposta più elevato in un contesto internazionale profondamente mutato” ha commentato il ministro Adolfo Urso.

Check Also

Al via le domande per il contributo dei genitori disoccupati o monoreddito con figli disabili

Parte dal 1° febbraio 2023 e fino al 31 marzo 2023 la richiesta, relativa all’anno 2023, …