martedì , Novembre 29 2022
Home / Comunicazione / Bonus nido: 1000 euro per asilo o assistenza domiciliare. Come fare

Bonus nido: 1000 euro per asilo o assistenza domiciliare. Come fare

Il bonus nido ha un importo di 1000 euro da erogare in 11 mensilità, con rate del valore di 90,91 euro ciascuna. 

 

bonus nido

Mancano solo sei giorni alla partenza del bonus nido. È l’Inps che fa il conto alla rovescia segnalando che a partire dal 17 luglio 2017 si potrà richiedere l’agevolazione da 1000 euro all’anno, corrisposta in 11 mensilità. La misura è destinata alle famiglie con bimbi nati o adottati dal 1° gennaio 2016 e iscritti a nidi pubblici e privati e che si aggiunge ad un altra importante agevolazione per le famiglie, il bonus mamma 2017.  La misura non ha una scadenza temporale ma è previsto un vincolo di bilancio annuale: se il numero delle domande superasse le risorse messe a disposizione l’Inps non potrà accettare più domande di ammissione al bonus. Quindi bisogno stare attenti.

COS’È IL BONUS NIDO – Il bonus nido ha un importo di 1000 euro da erogare in 11 mensilità, con rate del valore di 90,91 euro ciascuna. È destinato a coprire il pagamento delle rette di asili nido pubblici e privati, per bambini fino a tre anni di età. Può essere richiesto, in alternativa, per il pagamento dell’assistenza a casa per bambini della stessa età affetti da gravi patologie.

MODALITA’ DI EROGAZIONE – Il bonus nido verrà erogato dopo la presentazione, da parte del genitore, della documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle singole rette. Per i bimbi già iscritti all’asilo nido verrà invece riconosciuto l’importo spettante dal 1° gennaio scorso, data di entrata in vigore delle norme che hanno introdotto il contributo. Nel caso di assistenza a casa, l’importo verrà versato in un’unica soluzione dall’Inps.

REQUISITI – Al momento della domanda i genitori devo essere in possesso di:

– Cittadinanza italiana, oppure di uno Stato dell’Unione Europea oppure, in caso di cittadino di Stato extracomunitario, permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;

– residenza in Italia.

COME FARE DOMANDA Sarà possibile inviare la domanda per ricevere il bonus nido a partire dal prossimo 17 luglio, fino al 31 dicembre 2017. Per inviare la domanda è possibile utilizzare:

– tramite i servizi on line dell’Inps;

– via telefono chiamando il Contact Center dell’istituto al numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o il numero 06164.164 da rete mobile (con tariffazione a carico);

– di persona rivolgendosi ad un patronato.

Il richiedente può scegliere l’accreditamento del bonus fra le 4 opzioni: bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN.

BIMBI AFFETTI DA GRAVI PATOLOGIE CRONICHE Per i bimbi affetti da gravi patologie croniche che non possono frequentare l’asilo il bonus sarà erogato in misura piena, pari a mille euro, ed un’unica soluzione per assicurare forme di supporto presso la propria abitazione. In tal caso l’importo verrà corrisposto direttamente al genitore richiedente dietro presentazione da parte di quest’ultimo di un’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, sulla scorta di idonea documentazione, che attesti, per l’intero anno di riferimento, l’impossibilità del bambino di frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica.

Giuseppe Tetto

Check Also

L’inquinamento in un anno ci costa 61 miliardi

Non valgono per l’Italia le buone notizie contenute nel nuovo Air Quality Report dell’Agenzia Europea …