mercoledì , Febbraio 1 2023
Home / Comunicazione / Comunicati stampa / Alternanza scuola-lavoro: Toscana al top, Abruzzo a fondo classifica

Alternanza scuola-lavoro: Toscana al top, Abruzzo a fondo classifica

È il territorio della provincia di Firenze quello più “attrezzato” per l’alternanza scuola-lavoro, a cui fanno seguito Sondrio, Pisa, Trento e Modena. A livello regionale al primo posto si conferma la Toscana, seguita da Trentino-Alto Adige e Veneto, la cui prima provincia è Belluno al sesto posto, poi Verona e Vicenza rispettivamente al dodicesimo e al tredicesimo.

A chiudere la classifica, Sicilia (Siracusa, Catania e Messina nelle ultime dieci posizioni), Campania (male Salerno e Napoli) e Abruzzo (Teramo al terz’ultimo posto). A livello provinciale, però, vanno male diverse province sarde, controbilanciate dal cinquantesimo posto di Nuoro.

Analizzando unicamente la propensione delle sole “imprese” ad ospitare studenti, primeggiano Veneto, Trentino-Alto Adige e Lombardia, mentre Molise, Calabria e Abruzzo chiudono la classifica.

A passare sotto la lente d’ingrandimento l’alternanza scuola-lavoro, dal 2015 obbligatoria per le ultime tre classi di tutte le scuole superiori e dal 2019 ribattezzata Pcto prima della sosta forzata per la pandemia, è il sindacato datoriale Unsic, con oltre tremila sedi in Italia tra Caa, Caf e sedi di Patronato. In occasione del tavolo tecnico ministeriale del prossimo 26 gennaio sul tema, a cui prenderà parte anche Giampiero Castellotti dell’Unsic, l’organizzazione datoriale ha redatto un dossier ricco di numeri e di proposte.

Le “pagelle” ai territori, che ne evidenziano le difformità, sono frutto principalmente del volume dell’offerta di strutture disponibili ad ospitare gli studenti rispetto al numero di residenti e di studenti. Infatti a fronte delle rilevanti richieste scolastiche costituisce una delle criticità ataviche dell’esperienza proprio l’esiguità dell’offerta, che non include solo “imprese” ma anche enti pubblici e privati, musei, associazioni, sindacati, biblioteche, enti sportivi, ecc. Con un problema in più. “I dati emersi e da noi elaborati possono tenere conto unicamente degli aspetti quantitativi, ma non possono includere gli elementi qualitativi, difficili da individuare anche per l’assenza di monitoraggi istituzionali – precisa Domenico Mamone, presidente dell’Unsic. “Ad esempio, sotto la generica definizione istituzionale di ‘impresa’ si va dalla multinazionale al piccolo bar e ciò potrebbe parzialmente inficiare l’elaborazione finale, per quanto la fotografia della tendenza provinciale e regionale resta comunque affidabile – conclude Mamone.

Nel quadro della “appetibilità territoriale” emersa, spiccano alcuni elementi. Se in linea generale sono i territori più industrializzati a garantire maggiori opportunità agli studenti degli istituti tecnici e professionali, e naturalmente le province a maggiore vocazione culturale e turistica garantiscono buone occasioni ai licei (ciò spiega il ventesimo posto di Agrigento e il trentasettesimo di Matera), si segnalano il settimo posto di Fermo per la tradizione artigianale e l’ottavo posto di Trapani per la filiera marinara.

Oltre a ricostruire la storia dell’alternanza, con i riferimenti normativi, il dossier si concentra sui vantaggi (in primis l’apprendimento pratico, l’orientamento, i contatti con l’azienda e l’eventuale opportunità di lavoro) e gli svantaggi (problemi logistici, disarmonia con il percorso scolastico, sfruttamento e insicurezza) dell’esperienza ed elenca anche gli incidenti, alcuni mortali, che hanno funestato l’alternanza, elencando i dieci più gravi dal 2017 ad oggi, accaduti a La Spezia, Faenza (Ravenna), Pavia di Udine, Montemurlo (Prato), Genola (Cuneo), Rovato (Brescia), Lauzacco (Udine), Fermo, Merano (Bolzano) e Noventa di Piave (Venezia).

Infine l’Unsic avanza sedici proposte per riformare la materia, dalla non obbligatorietà almeno nei licei e dall’estromissione come requisito di ammissione agli esami di Stato agli sgravi per le aziende coinvolte che dovrebbero avere certificazioni aggiuntive sulla sicurezza, oltre a quelle di prassi. L’organizzazione propone anche un accordo scritto tra struttura ospitante e scuola con l’impegno a fornire un programma formativo allineato con le finalità di orientamento e formazione, un albo per i tutor, lo status dello studente per distinguerlo dal lavoratore, il feedback standard sull’esperienza vissuta, la conciliazione tra l’alternanza e le interrogazioni e le verifiche scolastiche a garanzia degli studenti e l’incremento delle esperienze presso aziende e organismi italiani all’estero. Infine, oltre a chiedere un ruolo per sindacati e organismi rappresentativi di settore sul fronte della prevenzione della sicurezza e della regia locale per la co-progettazione e a proporre l’inserimento della formazione sulla sicurezza nel programma di educazione civica, l’Unsic lancia l’idea di un dibattito aperto sull’eventuale “minisalario” allo studente per l’alternanza (sul modello tedesco), “benché i ragazzi siano in formazione e non dovrebbero lavorare” e un monitoraggio ministeriale, oggi assente.

Per leggere o scaricare gratuitamente il Dossier Alternanza scuola-lavoro dell’Unsic, cliccare QUI.

(foto di Jeswin Thomas – Unsplash)

RASSEGNA STAMPA

ABRUZZO

RAI ABRUZZO

ABRUZZO CITYRUMORS

ABRUZZOLIVE

ABRUZZO WEB

AMOLIVE NEWS

CHIETI TODAY

COLLINE D’ORO

EKUONEWS

IL PESCARA

MARSICA LIVE

ORTONA NOTIZIE

PESCARA NEWS

PIAZZA ROSSETTI

R+

VASTO WEB

BASILICATA

MATERA NEWS

MELANDRO NEWS

OLTRE

POTENZA NEWS

VULTURE NEWS

REGIONE BASILICATA

CALABRIA

CALABRIA DIRETTA NEWS

CALABRIADUEPUNTOZERO

CN 24

COSENZA OK

CROTONE OK

ECO DELLO JONIO

GAZZETTA DEL SUD

GAZZETTA DI REGGIO

IL REVENTINO

OTTO E TRENTA

PIANA INFORMA

RADIO TOURING

TELEMIA

VERITAS NEWS 24

CAMPANIA

ANTEPRIMA 24

CASERTA WEB

INFOSANNIO

LE CRONACHE DI SALERNO

NAPOLI CLICK

ONDA NEWS

ONDA NEWS TWITTER

QUOTIDIANO ITALIA

UNO TV

EMILIA-ROMAGNA

CESENA TODAY

FORLI TODAY

PARMA TODAY

RAVENNA TODAY

RAVENNA WEB TV

SESTO POTERE

FRIULI-VENEZIA GIULIA

UDINE TODAY

TRIESTE CAFE

LAZIO

APPIOH

ETRURIA NEWS

IL TABLOID

NEW TUSCIA

RADIO CUSANO

TAG 24

TELE AMBIENTE

LIGURIA

CITTA’ DELLA SPEZIA

IVG

LIGURIA 24

NOTIZIE & GIORNALI

LOMBARDIA

GAZZETTA DI SONDRIO

VARESE PRESS

WELFARE NETWORK CREMONA

MARCHE

LA NOTIZIA

PICENO TIME

PRIMA PAGINA ONLINE

VIVERE PESARO

MOLISE

AGENZIA FIDEST

FORCHE CAUDINE

FUTURO MOLISE

IL QUOTIDIANO DEL MOLISE

INFORMA MOLISE

ISERNIA NEWS

MOLISE TABLOID

NEWS DELLA VALLE

PRESS MOLISE LAZIO

PIEMONTE

ASTI NEWS (AT NEWS)

IERIOGGIDOMANI

NEWS BIELLA

NEWS NOVARA

OGLIO PO NEWS

OSSOLA NEWS

TORINO SUD

VCO NEWS

PUGLIA

LECCE SETTE

SICILIA

IL FATTO NISSENO

RAGUSA H 24

TOSCANA

MAREMMA NEWS

QUOTIDIANO LA REPUBBLICA – FIRENZE

VALLE D’AOSTA

BOBINE TV

NAZIONALI

A SCUOLA OGGI

AGENZIA OPINIONE

LA TECNICA DELLA SCUOLA

LA TECNICA DELLA SCUOLA TWITTER

ORIZZONTE SCUOLA

ORIZZONTE SCUOLA TWITTER

PIETRO GUERRA BLOG

UNIFORMAZIONE 24 (UNIV. PEGASO)

WEB MAGAZINE 24

Check Also

Unsic: “Incoraggiare le assemblee condominiali online”

La drammatica vicenda di Roma, dove un problema condominiale è degenerato in una strage, ha …