venerdì , Agosto 12 2022
Home / Comunicazione / Pensioni, nuovi imprenditori agricoli: zero contributi

Pensioni, nuovi imprenditori agricoli: zero contributi

AgricoltoriGrazie alla legge di Bilancio, gli imprenditori agricoli con meno di 40 anni godono di uno sgravio contributivo quinquennale se avviano l’attività nel corso del 2017. L’articolo 1, co. 344 della legge 232/2016 introduce infatti una misura che mira ad incentivare l’agricoltura, prevedendo l’esonero dal versamento dell’aliquota contributiva IVS presso l’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti a carico di coltivatori diretti e di imprenditori agricoli professionali con età inferiore a 40 anni, con riferimento alle nuove iscrizioni alla previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017. La disposizione non inciderà sulla pensione dal momento che rimarrà invariata l’aliquota di computo per la determinazione dell’assegno pensionistico.

L’esenzione sarà riconosciuta integralmente, cioè il 100 per cento del contributo IVS, per i primi tre anni, nel limite del 66 per cento il quarto anno e nel limite del 50 per cento il quinto anno. Il beneficio è riservato, pertanto, all’imprenditore agricolo e al coltivatore diretto che si iscrivono nel 2017 alla previdenza agricola e per un periodo massimo di cinque anni. Lo sgravio si applicherà anche ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali di età inferiore a 40 anni che nel 2016 si sono iscritti nella previdenza agricola con aziende ubicate nei territori montani (decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601) e nelle zone agricole svantaggiate (articolo 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 984), ma lo sgravio sarà riconosciuto dal 1° gennaio 2017.

L’esonero dal versamento dei contributi non sarà cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento.

Check Also

Dl Aiuti bis: tutte le misure approvate

Foto: governo.it Approvato ieri giovedì 4 agosto durante la seduta del Consiglio dei ministri, il …