venerdì , Agosto 6 2021
Home / Comunicazione / Primo piano / Garanzia Italia: in 48 ore liquidità per le imprese. Come fare domanda

Garanzia Italia: in 48 ore liquidità per le imprese. Come fare domanda

garanzia italia

Garanzia Italia parte ufficialmente: alle imprese, grazie alla “procedura semplificata” e per tutti i finanziamenti di importo fino a 375 milioni, la garanzia arriverà entro 48 ore.

È questa la gittata dello strumento straordinario messo in campo come previsto dal “decreto Liquidità” per sostenere, attraverso la garanzia di Sace e la controgaranzia dello Stato, la concessione di finanziamenti alle attività economiche e d’impresa danneggiate dall’emergenza Covid-19.

A dare la notizia è stata la task force Sace-Abi che a seguito di un “lavoro incessante”, in meno di due settimane, “ha definito e concordato i termini e le condizioni che disciplinano il rilascio delle garanzie da parte della Sace a beneficio degli istituti di credito che emetteranno i finanziamenti”.

Un’operazione questa che segue il via libera di ieri ai prestiti fino a 25mila euro alle Pmi (di cui abbiamo parlato QUI) garantiti dallo Stato, con l’invio di migliaia di domande alle banche.

GARANZIA ITALIA: COME FUNZIONA

Grazie a 200 miliardi di euro di garanzie di Stato stanziati dal Decreto “Liquidità”, vengono rilasciate garanzie a condizioni agevolatecontrogarantite dallo Stato, sui finanziamenti erogati dagli istituti di credito per aiutarti a reperire liquidità e finanziamenti necessari per fronteggiare l’emergenza Coronavirus assicurando così continuità alle attività tue economiche e d’impresa.

Come sottolineato task force Sace-Abi, tali garanzie verranno rilasciate alle banche, “già accreditate o che ne faranno richiesta, tutto online attraverso il portale dedicato ‘Garanzia Italia’ (raggiungibile CLICCANDO QUI) sviluppato dalla Sace, dove gli istituti di credito potranno inserire le proprie richieste e ottenere le relative garanzie, controgarantite dallo Stato, in tempi brevi”.

GARANZIA ITALIA: 4 STEP

Il tutto avrà 4 Step fondamentali:

  1. L’impresa richiede alla banca (o altro soggetto abilitato all’esercizio del credito) di sua fiducia un finanziamento con garanzia dello Stato.
  2. Il soggetto finanziatore verifica i criteri di eleggibilità, effettua istruttoria creditizia e, in caso di esito positivo del processo di delibera, inserisce la richiesta di garanzia nel portale online di Sace.
  3. Sace processa la richiesta e, riscontrato l’esito positivo del processo di delibera, le assegna un Codice Unico Identificativo (CUI) ed emette la garanzia, controgarantita dallo Stato.
  4. Il soggetto finanziatore eroga al richiedente il finanziamento richiesto con la garanzia di Sace controgarantita dallo Stato.

Sempre sul sito di “Garanzia Italia” è disponibile un software (raggiungibile CLICCANDO QUI), accessibile gratuitamente dalle imprese, che permette di ottenere una prima indicazione dell’importo massimo del finanziamento richiedibile presso gli istituti di credito con garanzia dello Stato Italiano. Basta inserire i dati economici e finanziari dell’azienda relativi al bilancio 2019

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDA

Le garanzie di Stato sui finanziamenti concessi dalle banche potranno essere richieste fino al 31 dicembre 2020 e permetteranno alle imprese di ottenere liquidità in tempi brevi garantendo continuità alla loro operatività.

TEMPI DI ERGAZIONE

Stando a quanto riferito, per la “procedura semplificata”, dedicata alle imprese con fatturato in Italia inferiore a 1,5 miliardi e con numero di dipendenti in Italia inferiore a 5mila, e per tutti i prestiti di importo fino a 375 milioni avverrà entro le 48 ore.

Check Also

rioccupazione

Contratto di rioccupazione: ecco chi può accedere alla misura

Entra in vigore, grazie all’articolo 41 del decreto Sostegni bis il contratto di rioccupazione che ha l’obiettivo di …