giovedì , Maggio 30 2024
Home / Comunicazione / Primo piano / Ordinanza Salute-Mims: mezzi pubblici, taxi e Ncc, le nuove regole

Ordinanza Salute-Mims: mezzi pubblici, taxi e Ncc, le nuove regole

Taxi

Massimo in 2 e mai occupare il sedile anteriore. Da oggi sono queste alcune delle disposizioni entrate in essere con l’ordinanza firmata dal Ministro della Salute, Roberto Speranza di concerto con il Ministro del Mims, Enrico Giovannini per contrastare l’avanzamento dell’epidemie sui mezzi di trasporto.

Le nuove direttive che vanno ad aggiornare quelle contenute nell’allegato 14 del Dpcm del 2 marzo 2021, come il precedente condiviso con i sindacati e le associazioni delle imprese, prevedono inoltre l’obbligo per il conducente di indossare una mascherina chirurgica o di livello superiore e deve avere il Green Pass. Vediamo nel dettaglio alcune delle novità.

TRASPORTO PUBBLICO

Prevista la possibilità per i passeggeri di utilizzare anche la porta anteriore prevedendo l’installazione di un separatore protettivo dell’area di guida e il riavvio graduale della vendita dei biglietti e delle attività di controllo a bordo, garantendo al personale la dotazione di mascherine chirurgiche o di livello superiore. L’azienda deve inoltre svolgere l’igienizzazione e la sanificazione dei mezzi almeno una volta al giorno. Data la diversità delle situazioni locali, viene raccomandato il confronto preventivo nell’ambito del Comitato per l’applicazione delle regole contenute nel protocollo, sull’organizzazione dei controlli nelle tratte a maggiore affluenza.

SETTORE FERROVIARIO

Previsto che, in caso di presenza di passeggeri con sintomi riconducibili al Covid-19, le autorità sanitarie e la polizia ferroviaria possono decidere, valutate le condizioni, di fermare il treno per procedere a interventi d’urgenza o di prevedere appositi spazi dedicati. L’azienda dovrà poi sanificare il convoglio interessato prima di rimetterlo in esercizio. Nei grandi hub ferroviari (Milano Centrale, Roma Termini, Firenze Santa Maria Novella), e dove possibile anche nelle altre stazioni, il controllo del green pass deve essere effettuato preferibilmente prima della salita sul mezzo. In caso contrario, il controllo può essere effettuato dal personale di bordo insieme alla verifica del biglietto.

TAXI E NCC

Per i taxi e il servizio NCC, i sedili posteriori non devono essere occupati da più di due passeggeri se non sono componenti dello stesso nucleo familiare e all’interno del veicolo è possibile installare paratie divisorie tra conducente e passeggero.

Check Also

Dichiarazione dei redditi, inviate oltre un milione di precompilate

A otto giorni dall’apertura del canale per l’invio, lo scorso 20 maggio, le dichiarazioni precompilate …