giovedì , Maggio 28 2020
Home / Comunicazione / Unsic per il territorio / Aida onlus: progetto “Diversamente abili non significa rinunciare allo sport”

Aida onlus: progetto “Diversamente abili non significa rinunciare allo sport”

“Diversamente abili non significa rinunciare allo sport”.Questo è il nome del progetto OSO (Ogni Sport Oltre), presentato dall’Aida onlus, risultato fra i 14 vincitori su oltre 300 candidature, che verrà cofinanziato dalla Fondazione Vodafone e dalla Fondazione con il Sud.

L’iniziativa che toccherà tutte le provincie della Calabria e visiterà circa 12 scuole di tutta la Regione, è finalizzata, alla ricerca di ragazzi con disabilità da avviare allo sport, all’informazione, all’integrazione ed all’aggregazione sociale attraverso le discipline paralimpiche.

Saranno coinvolti sia ragazzi normodotati che con disabilità e si cimenteranno nella pratica di alcune discipline paralimpiche come tiro con l’arco, tennis tavolo e scherma, utilizzando tutti la carrozzina.

Per lo sviluppo del progetto AIDA Onlus avrà come partner alcune associazioni del mondo paralimpico come i Giovani e Tenaci A.S.D. di Roma, e la A.S.D. Sudtrek di Gioia Tauro, associazione che ha nella conoscenza e nella difesa della natura il suo obiettivo.

Altro partner di spessore è la ITOP di Palestrina (RM) grossa Azienda leader nel mondo degli ausili, che fornirà i mezzi e gli ausili necessari per le dimostrazioni.

L’idea di questo progetto, spiega il Presidente AIDA onlus Nazareno Insardà, nasce dall’esperienza maturata, attraverso la collaborazione con molte società del mondo paralimpico, in oltre 19 anni di attività che l’Aida Onlus ha sviluppato sul territorio nazionale.

L’idea di sviluppare, promuovere e far praticare sport alle persone con disabilità nella Regione Calabria, nasce dalle esperienze viste e vissute, che hanno dimostrato l’importanza dello sport per tornare ad essere protagonisti della propria vita, sia dopo un evento invalidante sia per coloro che per cause diverse hanno vissuto da spettatori.

La progettazione e la realizzazione del bando è stata affidata a Leonardo Di Giusto, che ha saputo risaltare brillantemente la bontà dell’iniziativa.

Un team di tutto rispetto guiderà le dimostrazioni e spiegherà le attività che si andranno a realizzare negli impianti sportivi e nelle scuole: Andrea Pellegrini schermitore paralimpico plurimedagliato, Enza Petrilli, medaglia d’Argento ai campionati Italiani Para archery, Clara Podda campionessa paralimpico plurimedagliata nel tennis tavolo.

E’ prevista per il prossimo mese di settembre la conferenza stampa durante la quale saranno resi i dettagli della manifestazione e l’inizio della stessa.

Check Also

Unsic laboratorio di idee con il webinar “Una strategia comune per le aree interne”

Un confronto a più voci per comprendere le strategie di rilancio più efficaci delle aree …

In occasione del “ponte” di lunedì 1 giugno 2020 antecedente la Festa della Repubblica del 2 giugno, gli uffici di Unsic nazionale in via Angelo Bargoni 78 resteranno chiusi per l’intera giornata.