mercoledì , Maggio 12 2021
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / “Bee Safe”: riparte nelle Marche il progetto per la tutela delle api

“Bee Safe”: riparte nelle Marche il progetto per la tutela delle api

api

Tutelare e salvaguardare le api, conoscendo il valore capitale naturale e dei servizi ecosistemici forniti dagli insetti impollinatori. Riparte da qui il progetto “Bee Safe” dedicato alle api domestiche e selvatiche presentato dal Wwf Italia nell’ambito del bando 2019 per l’educazione ambientale del Ministero della Transizione Ecologica (ex Ministero dell’Ambiente).

Un progetto questo che nasce dalla consapevolezza di quanto sia capitale in natura i servizi ecosistemici forniti dagli insetti impollinatori. Per questo nelle intenzioni degli ideatori è necessario sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie e le loro famiglie sulle cause del loro declino dovuto all’inquinamento dell’ambiente, ai cambiamenti climatici e all’uso di prodotti chimici in agricoltura.

Primo incontro online il 9 marzo, alle ore 17.00, con il prof. Giovanni Burgio, docente di Entomologia generale ed applicata all’Università degli Studi di Bologna, sul tema “I Sirfidi: biodiversità e conservazione”.

Il progetto, realizzato con la collaborazione della Riserva Naturale Regionale Ripa Bianca di Jesi, del Centro di Educazione Ambientale “Sergio Romagnoli e con il contributo dei Carabinieri Forestali, si svolgerà nell’area ad elevato rischio di crisi ambientale delle Marche (Aerca), coinvolgendo 9 Comuni della provincia di Ancona: oltre al capoluogo Ancona, Falconara Marittima, Montemarciano, Chiaravalle, Monte San Vito, Monsano, Jesi, Agugliano e Camerata Picena.

Oltre ad interventi di esperti nel corso di formazione per educatori e docenti con webinar on line, sono previste visite guidate agli apiari della Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi, con laboratori rivolti alle famiglie: le attività in presenza sono al sono al momento sospese a causa dell’emergenza sanitaria con la dichiarazione della provincia di Ancona in zona rossa e saranno programmate nei prossimi mesi in relazione alla concessione di una nuova proroga del progetto da parte del Ministero e all’evoluzione della pandemia.

Prevista anche la realizzazione nelle aree verdi, nel Parco del Conero e presso la Riserva Naturale Regionale Ripa Bianca di Jesi di una “Casa delle Api e altri impollinatori” con la collocazione di “Bee Hotel” (strutture artificiali per le api selvatiche), semina di fiori nettariferi e pannelli didattici sugli impollinatori.

Check Also

e-bay

Agroalimentare: rinnovato accordo Mipaaf-eBay per tutela prodotti

È stato rinnovato oggi l’accordo tra il Mipaaf – Icqrf, orIGin Italia, Federdoc ed eBay per la tutela delle …