giovedì , Maggio 28 2020
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Bici, nuove frontiere dell’ambiente

Bici, nuove frontiere dell’ambiente

A causa del Covid-19 e grazie anche al contributo governativo, per le due ruote si prevede un avvenire rosa. In tutta Italia sempre più persone stanno pensando ad orientarsi verso questo tradizionale mezzo per i propri spostamenti, specie per raggiungere il posto di lavoro in alternativa al mezzo pubblico.

A Torino, la novità di questi giorni si chiama Helbiz, multinazionale americana che ha deciso da tempo di puntare sull’Italia ed ora sta rafforzando la sua presenza.

Il suo nuovo modello di bici a pedalata assistita si chiama Greta, nome che rappresenta un omaggio alla giovane attivista svedese Greta Thunberg, andando a completare la propria offerta per i cittadini, che finora hanno sempre potuto utilizzare per gli spostamenti i 500 monopattini presenti in città.

Entro fine mese la flotta di Helbiz sarà integrata con 500 bici a pedalata assistita, che diventeranno complessivamente duemila nei prossimi mesi, per muoversi dal centro fino alla periferia o viceversa.

Da oggi i torinesi potranno accedere anche al servizio e-bike utilizzando l’app dedicata Helbiz che permette di visualizzare sulla stessa mappa della città entrambe le tipologie di mezzi per una maggiore scelta. Con le bici a pedalata assistita sarà possibile raggiungere zone periferiche della città come per esempio i quartieri Vallette, Barca e Mirafiori e gli utenti avranno a disposizione un’area più ampia per spostarsi all’interno del perimetro coperto da Helbiz.

Attraverso il proprio smartphone, dunque, si potrà attivare il noleggio del servizio in modo semplice e intuitivo, inquadrando il QR code sul manubrio del mezzo individuato e prescelto. L’utilizzo dell’app è gratuito, mentre la tariffa per il noleggio è di 25 centesimi per lo sblocco e di 10 centesimi di euro al minuto per le biciclette e di 1 euro per lo sblocco e 15 centesimi al minuto per i monopattini. L’accesso alle soluzioni di Helbiz può avvenire anche attraverso l’App Telepass Pay, che garantisce ai propri clienti per ogni corsa 30 minuti di fruizione senza costi.

Il nostro obiettivo è di favorire la mobilità smart e gli spostamenti in sicurezza. Con l’integrazione delle e-bike nel nostro servizio a Torino vogliamo impegnarci per permettere un’intermodalità sempre più efficiente, i cittadini potranno cambiare mezzo usufruendo di monopattini o bici elettriche Helbiz a seconda dello spostamento necessario e muoversi facilmente dal centro alla periferia – commenta Luca Santambrogio, Country Manager di Helbiz. In più offriamo ai nostri utenti la possibilità di abbonarsi a Unlimited, il primo abbonamento in Italia per la mobilità sostenibile che consente di utilizzare monopattini e bici elettriche in un’unica soluzione con una tariffa flat di 29,90€ al mese. Riteniamo questo servizio, che ha un prezzo assolutamente accessibile, di fondamentale importanza in questa fase di ripartenza per le città e i Comuni italiani.

Siamo orgogliosi di accogliere a Torino le nuove bici elettriche di Helbiz, la nostra volontà è di implementare i servizi di sharing a disposizione dei cittadini per incentivare la mobilità sostenibile e offrire alternative concrete ai trasporti pubblici e alle auto private” afferma Maria Lapietra, assessora ai Trasporti di Torino. “A conferma del fatto che stiamo andando nella direzione giusta al momento abbiamo raccolto dati molto positivi sull’utilizzo delle bici nell’ultima settimana, rispetto alle auto, e speriamo di continuare a promuovere questo trend”.

Anche durante il periodo di lockdown, Helbiz non ha mai smesso di garantire la propria offerta in tutta Italia rimanendo attiva nelle città di Roma, Milano, Verona e Torino con una flotta di circa 6.000 mezzi. La società ha consentito a coloro che avevano necessità di muoversi di utilizzare monopattini e biciclette debitamente sanificati e igienizzati, grazie a operazioni di pulizia che vengono effettuate ogni giorno nei magazzini e ogni settimana in strada.

In questa fase di rivoluzione della mobilità, Helbiz, con uno sguardo sempre rivolto al futuro, supporta le realtà attive a livello locale come L’Associazione Club Monopattini Torino con la volontà di incentivare la smart mobility in ogni sua forma sia in sharing che privata.

Helbiz è una società americana con sede a New York fondata nel 2017 dall’italiano Salvatore Palella con l’obiettivo di risolvere il problema dell’ultimo miglio attraverso una piattaforma innovativa per il noleggio di veicoli di trasporto. Connettività on-board, elettrificazione, trasporto condiviso e on-demand sono i driver che guidano lo sviluppo del brand, che è già presente in circa 10 Paesi nel mondo. È proprio in questo scenario che va a inserirsi il rivoluzionario servizio per il noleggio di monopattini elettrici che offre agli utenti, e in particolare a coloro che abitano in contesti cittadini, un mezzo pratico ed economico per gli spostamenti a medio e corto raggio. Helbiz si basa infatti su un’applicazione mobile gratuita scaricabile da smartphone che consente la geolocalizzazione dei monopattini e il successivo sblocco mediante scansione di codice QR situato sul manubrio. La riconsegna avviene in modalità free floating: una volta terminata la corsa, in pratica, l’utente può parcheggiare il monopattino sul posto, senza l’obbligo di riportarlo verso rastrelliere o altri punti predefiniti. Helbiz ha recentemente siglato un accordo per l’entrata nel capitale azionario (per una quota pari al 5%) di Forever Sharing, controllata del Gruppo Zhonglu basato a Shanghai e primo produttore cinese di veicoli elettrici intelligenti per la sharing mobility. L’investimento porta la valutazione di Helbiz a 160 milioni US$.

Al di là dei noleggi, si prevede un incremento anche negli acquisti di bici, monopattini ed altri mezzi di mobilità sostenibile.

Check Also

Cortilia, slow food nell’era dell’on-demand economy

Cortilia (www.cortilia.it) è un innovativo e-commerce che consente di ricevere a domicilio, nel giorno e …

In occasione del “ponte” di lunedì 1 giugno 2020 antecedente la Festa della Repubblica del 2 giugno, gli uffici di Unsic nazionale in via Angelo Bargoni 78 resteranno chiusi per l’intera giornata.