mercoledì , Giugno 19 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Fao, garantire la salute del 50 per cento dei suoli entro il 2030

Fao, garantire la salute del 50 per cento dei suoli entro il 2030

suolo

Migliorare e mantenere la salute di almeno il 50 per cento dei suoli mondiali entro il 2030. È questo l’ambizioso obiettivo del Partenariato globale per il suolo. Per raggiungerlo sono fondamentali volontà politica, cooperazione e investimenti.

Insieme “sosteniamo la visione di un mondo in cui i suoli siano sani e resilienti, garantendo la fornitura sostenuta di funzioni e servizi ecosistemici per tutti, senza lasciare nessuno indietro”, ha affermato il direttore generale della Fao Qu Dongyu aprendo la dodicesima Assemblea plenaria del partenariato, sottolineando la necessità di garantire una gestione sostenibile del suolo basata sulle tre “R”: ridurre, riutilizzare e rinnovare.

Ospitata dall’Organizzazione delle nazioni unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) e aperta il 3 giugno, la tre giorni riunisce centinaia di attori diversi focalizzati sul miglioramento della salute dei nostri suoli per promuovere sistemi agroalimentari più sani e resilienti e vedrà la partecipazione dei membri della Fao e di oltre 700 partner.

Istituito nel 2012, il Partenariato posiziona i suoli nell’agenda globale, promuove politiche inclusive, la governance e la gestione sostenibile del suolo, riunendo più parti interessate. Nel contesto odierno la sua attività diventa ancor più rilevante.

In mezzo a crisi sempre più complesse – dal cambiamento climatico e dal degrado delle risorse naturali all’inquinamento e ai conflitti che portano all’insicurezza alimentare e alla carestia, l’agricoltura offre soluzioni potenti, ha affermato. Ma è necessaria un’azione urgente per trasformare i nostri sistemi agroalimentari affinché siano più efficienti, inclusivi, resilienti e sostenibili.

“Il suolo è il fondamento dei nostri sistemi agricoli, la sede della biodiversità e la riserva di ‘acqua verde’ per le nostre piante”, ha affermato Qu Dongyu, invitando i membri e i partner delle risorse a investire di più nella salute del suolo e nel partenariato.

Check Also

Istat, nel 2023 il clima penalizza l’agricoltura

I cambiamenti climatici continuano a penalizzare l’agricoltura. È quanto emerge dagli ultimi dati Istat sull’andamento …