lunedì , Luglio 22 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Il Consorzio di tutela del Ficodindia dell’Etna Dop è realtà

Il Consorzio di tutela del Ficodindia dell’Etna Dop è realtà

Rita Serafini

Ottime notizie per il comparto agroalimentare siciliano: si è insediato ieri, 20 dicembre 2023, il Consorzio di tutela del Ficodindia dell’Etna Dop riconosciuto dal ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, con DM 30 novembre 2023 pubblicato su GU n. 287 del 9 dicembre 2023.

Diventa così tutelato in modo consortile uno dei prodotti più autentici ed attrattivi della Regione Siciliana, con grandi possibilità di sviluppo promozionale e commerciale. Il Ficodinidia dell’Etna Dop è già tra i trentasette prodotti agroalimentari a marchio Dop e Igp della Sicilia, la decima regione in Italia per valore generato dal comparto cibo Dop e Igp, un comparto che nel 2022 ha fatto registrare un incremento del 12,5 per cento sul valore economico raggiungendo i 94 milioni di euro registrando l’impiego di quasi settemila operatori.

Il neo eletto Consiglio di amministrazione, ha nominato due donne ai vertici del Consorzio, Sarah Bua e Rita Serafini rispettivamente presidente e direttrice, decisamente una squadra al femminile.
“Il raggiungimento di questo importantissimo traguardo ci gratifica e incoraggia ad andare avanti nella strada intrapresa – dichiara Sarah Bua, presidente del neo-Consorzio. “Siamo certi che questo prodotto dalle incredibili caratteristiche possa dare grandi soddisfazioni in termini di visibilità ma anche di nuove possibilità per il territorio vocato. Ci siamo già messi al lavoro per confrontarci, con tutti i soci, sulle priorità operative da realizzare nel breve periodo e l’agenda dei lavori è già molto piena. In questo progetto ho voluto al mio fianco la dottoressa Serafini, che conosco da diversi anni e apprezzo per la sua competenza e dedizione al lavoro“.

La direttrice Rita Serafini, che attualmente ricopre anche l’incarico di direttrice del Consorzio di tutela della Pesca di Leonforte Igp, altro prodotto siciliano di eccellenza, è dunque al timone di un’altra importante realtà ortofrutticola italiana.

“Desidero ringraziare la presidente Sarah Bua e tutti i membri del Consiglio di amministrazione per avermi scelto alla direzione di questo progetto – afferma Rita  Serafini. “Il Ficodindia dell’Etna Dop è indubbiamente un prodotto di grande qualità, già protagonista a pieno titolo nel mondo delle denominazioni di origine italiane. Da oggi, grazie al Consorzio e ad un’adeguata strategia potrà fare quello scatto ulteriore necessario a raggiungere maggiore visibilità e una crescente affermazione del prodotto sui mercati nazionali e internazionali. L’ortofrutta è indubbiamente una delle espressioni più autentiche e nobili dell’agricoltura e sono lieta di contribuire con questo nuovo incarico alla valorizzazione che merita”.

Il Ficodindia dell’Etna Dop, prodotto ortofrutticolo italiano, è un frutto ricco di qualità: fresco, succoso, dalla consistenza croccante, un gusto zuccherino che conquista il palato un morso dopo l’altro, e ricco di benefici per l’organismo, soprattutto grazie al ricco suolo vulcanico sul quale cresce. Tali caratteristiche gli hanno permesso di ottenere il riconoscimento di qualità europeo già nel 2003 e ora vanta il Consorzio di tutela, unico soggetto legittimamente autorizzato e incaricato dal Masaf alla promozione, valorizzazione, vigilanza, tutela e cura generale della denominazione.

Check Also

biologico

Italia, vola il bio: +4,5% di terreni agricoli in un anno

Nel primo anno di applicazione della nuova Pac, in Italia si assiste a un notevole …

 

Si avvisa che gli uffici Unsic della sede nazionale rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 12 agosto al 30 agosto 2024.

 

Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 2 settembre 2024.