sabato , Aprile 20 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Tomachoc, il pomodoro ibrido d’origine ucraina

Tomachoc, il pomodoro ibrido d’origine ucraina

Si chiama Tomachoc il pomodoro ibrido prodotto in Italia da Top Seeds international, la multinazionale di sementi vegetali specializzata nella ricerca, produzione e commercializzazione di varietà ibride innovative.

La gamma Tomachoc si compone di cinque categorie di pomodori, tutte caratterizzate da un color cioccolato, con un gusto bilanciato che va dall’acidulo al dolce e un sentore di umami. Di forme e pezzature diverse, Tomachoc si presta ad essere assaporato in purezza come snack o in insalata e a stupire in piatti tradizionali per il suo colore insolito.

Tomachoc deriva per incroci e ibridazioni dalle antiche varietà di pomodoro nero originarie della penisola della Crimea in Ucraina, diffuse all’estero nel XIX secolo dai soldati ucraini che portavano con sé i semi. I pomodori chocolate sono noti per le loro caratteristiche organolettiche: una elevata presenza di antocianine, pigmenti naturali di origine vegetale che donano il colore scuro, appartenenti alla classe dei flavonoidi e dotati di forti proprietà antiossidanti; una presenza di vitamina C mediamente più alta rispetto alle altre varietà di pomodori e il potassio, che svolge una funzione benefica sulla pressione sanguigna. Inoltre, hanno un alto livello di Brix, che può arrivare fino a 10 gradi, denotando una buona dolcezza: il grado Brix è infatti un indice che misura il contenuto di soluti all’interno del succo e si usa spesso per indicare la dolcezza dei frutti.

I pomodori Tomacho® presenti sul mercato sono:

  • Plum choc tomato: un pomodoro ovale con una grammatura compresa tra gli 80-110 grammi, che deriva dalla varietà Cordobesa. Si presenta in grappoli composti da 6-8 frutti con pezzatura molto omogenea ed elevata consistenza, con una estesa conservabilità. La forma particolare e innovativa, che si distingue da quella cilindrica comune sul mercato, ha un colore verde intenso che tende al nero a maturazione e un alto contenuto di licopene. Perfetto per le insalate, è caratterizzato da un gusto umami marcato e de un grado 5/6 Brix.
  • Mini-plum choc tomato: come il Plum choc, è caratterizzato da una forma ovale allungata, ma ha un calibro miniaturizzato di 30-35 grammi, a seconda della varietà. Sono presenti nella gamma: Top Zohar, uno dei più noti, è un pomodoro striato dal colore verde intenso e dalla attraente polpa rosso scuro, ottimo come spuntino quotidiano. Si distingue per il suo gusto dolce e rinfrescante, che contiene elementi nutrizionali come licopene e antiossidanti; Top Lotz, è un pomodoro ovale a strisce verdi, leggermente più tondo, e con un diverso ciclo di coltivazione. Dall’intenso sapore dolce, è ricco di proprietà nutrizionali; infine, Top 2400, la varietà leggermente più grande. Un pomodoro con una personalità gustosa, ben equilibrata tra dolcezza e acidità, un sapore unico che si percepisce dal primo morso. Compagno della tua salute, è ottimo servito fresco.
  • Snack choc tomato: il più piccolo dei Tomachoc® di forma ovale, è pensato come snack per la sua pezzatura sui 18-20 grammi, che deriva dalla varietà Top Tiana. Dal colore scuro ricco e brillante, ha un sapore inconfondibile tra il dolce e il salato. Rappresenta uno snack sano e porta un tocco di colore ai tuoi piatti. Grazie a una buona copertura delle foglie, alla forma e alle dimensioni accattivanti, mantiene un colore scuro e screziato anche in condizioni di calore e radiazioni elevate. Gradi Brix 10,6-11.

Completano la gamma i due pomodori rotondi:

  • Round choc tomato: un pomodoro che derivada due varietà ben consolidate, che vengono coltivate da molti anni: Shir, con un calibro sui 80-100 grammi e Quinto, sui 70-100 grammi. Si tratta di un pomodoro choc rotondo, con caratterizzato dall’intensa colorazione marrone con sfumature verde scuro e un leggero sentore umami al gusto. Ricco di benefici per la salute, è raccomandato sia per il consumo fresco, sia cotto.
  • Cherry choc: un pomodoro ciliegino che deriva dalla varietà Top Zmira, caratterizzato da una bassa pezzatura sui 25-30 grammi. La buccia è screziata di verde e rosso scuri e si distingue per il suo alto contenuto di licopene e carotenoidi, oltre a eccellenti proprietà organolettiche. Succoso e croccante, con un’alta gradazione Brix, è ideale come snack.

In Italia i pomodori Tomachoc vengono coltivati in Sicilia e nel Lazio. Grazie al clima favorevole dell’inverno appena trascorso, la raccolta ha offerto un alto profilo qualitativo per tutta la gamma, con un buon successo di pubblico nei mercati di riferimento: in primo luogo nazionale, ma anche nel Nord Europa e, in crescita, nel Medio Oriente.

“Abbiamo riscontrato un buon interesse commerciale per le varità di Tomachoc – racconta Fabrizio Iurato, product developer & sales reps di Tsi Italia, filiale commerciale di Top Seeds International. “Da un lato per l’estetica accattivante colpisce spesso i giovani commercianti che desiderano proporre un prodotto originale ai propri clienti, persone attente alla nutrizione sana e alle novità di mercato. Dall’altro, la croccantezza media della gamma Tomachoc permette una maggiore durata del prodotto e quindi aumenta la shelf-life, fattore importante per il comparto retail perché vengono ridotti gli eventuali sprechi”. Inoltre, le varietà sono selezionate per omogeneità dei frutti nella pezzatura, in modo da garantire che non vi sia scarto per calibrazione durante la lavorazione nella fase di pre-commercializzazione.

In Spagna, dove il mercato del pomodoro chocolate è molto esigente, la commercializzazione di questi prodotti è legata alle principali cooperative specializzate in pomodori aromatizzati che, oltre all’esperienza, hanno una pianificazione molto rigida, che ne garantisce la qualità. “Per ottenere frutti dalle ottime caratteristiche organolettiche e dall’eccellente sapore, che si distinguano per croccantezza ed elevati gradi Brix, occorre prestare molta attenzione alla conducibilità dell’acqua, alle escursioni termiche e di umidità – precisa Victor Romero, sales specialist di Top Seeds Iberica.

Tomachoc sta ricevendo molta attenzione da parte dei mercati internazionali, da un lato per le intense attività di marketing che hanno portato alla creazione del nuovo sito web del brand e all’avvicinamento ai consumatori tramite la pagina Instagram; dall’altro per la partecipazione all’ultima edizione del GlobalTomato Congress, l’evento internazionale dedicato al pomodoro. Durante la manifestazione, quest’anno tutta online, Tomachoc ha avuto lo stand virtuale più visitato della fiera. “Il nostro team è rimasto tutto il giorno a disposizione dei visitatori per rispondere alle numerosissime domande. Siamo molto soddisfatti, soprattutto rispetto alle sfide che la pandemia ha lanciato al mondo – spiega Ofir Elasar, vicepresidente sales & marketing di Top Seeds International.

Top Seeds International è una società internazionale specializzata nella ricerca e commercializzazione di innovative varietà ibride di ortaggi di alta qualità. Nata in Israele nel 2003, opera a livello globale attraverso società in Spagna, Italia e Messico. Top Seeds International da Maggio 2017 appartiene al gruppo Mitsui & Co Ltd.

L’obiettivo della società è garantire rese elevato e frutti dal gusto eccezionale attraverso la selezione di varietà con un’ampia gamma di resistenze genetiche. Grazie alla ricerca in campo, ogni giorno genetisti, agronomi e tecnici selezionano le migliori varietà per soluzioni resilienti e redditizie di numerose specie, tra cui pomodoro, peperone, cetriolo, melanzana, melone e anguria. Per rispondere a ogni tipo di necessità, l’azienda offre ai propri clienti partnership nello sviluppo di varietà e concetti innovativi.

Check Also

agricoltura di montagna

Lombardia: 17 mln di euro per l’agricoltura di montagna

Stanziati dalla Regione Lombardia 17 milioni di euro per sostenere gli imprenditori agricoli che esercitano …

 

Si avvisa che il giorno 26 aprile 2024 gli uffici della sede Unsic nazionale resteranno chiusi.

 

Le attività riprenderanno regolarmente il 29 aprile 2024.

 

 

Si informa, inoltre, che gli uffici del Caf Unsic nazionale rimarranno operativi.