lunedì , Maggio 20 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Valle d’Aosta, approvato il Comitato per la conoscenza e l’innovazione in agricoltura

Valle d’Aosta, approvato il Comitato per la conoscenza e l’innovazione in agricoltura

drone in agricoltura, innovazione

La Giunta regionale della Valle d’Aosta ha approvato l’istituzione del Comitato regionale di coordinamento del sistema per la conoscenza e l’innovazione in agricoltura, anche noto come Akis (Agricultural knowledge and innovation systems) del Complemento regionale per lo Sviluppo rurale della Valle d’Aosta (Csr 23/27).

A renderlo noto è l’assessore all’Agricoltura e alle Risorse naturali, Marco Carrel, che ha commentato: “Il settore agricolo è in perenne evoluzione e non ci si può esimere da uno scambio di informazioni sempre più performanti e dettagliate, ma anche da un’attenzione a una formazione sempre più mirata e approfondita che deve essere un sostegno, ma anche uno stimolo per tutti gli agricoltori e allevatori.

In questo senso, ben vengano tutte le azioni che aiutino ad accresce la cultura d’impresa e offrano strumenti concreti, conoscenze e idee per crescere e puntare sempre più in alto, senza mai perdere di vista la qualità, la passione, la cura e il profondo legame con il territorio.”

Approvato nella seduta del 19 febbraio 2024, il sistema Akis consiste in una combinazione di flussi organizzativi e di conoscenze tra persone, organizzazioni e istituzioni che utilizzano e producono conoscenza nel settore agricolo, volto a migliorare l’orientamento al mercato e la competitività delle aziende agricole.

In particolare, gli obiettivi del programma sono:

  • Promuovere coordinamento nell’azione Akis tra enti e istituzioni;
  • Promuovere raccolta e diffusione delle informazioni e delle conoscenze a favore, soprattutto delle micro e piccole imprese;
  • Alzare il livello dell’informazione e formazione, anche con metodi formativi diversi, con attenzione a giovani e donne in particolare;
  • Promuovere l’uso di metodi innovativi per migliorare lo sviluppo delle aziende (produttivo, economico, sociale);
  • Promuovere la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica per semplificare e migliorare la gestione aziendale;
  • Coinvolgere le imprese nello sviluppo di strumenti di innovazione di utilità per le aziende.

Il Comitato regionale di coordinamento sarà composto da rappresentanti delle istituzioni e i soggetti che in ambito regionale, a vario titolo, offrono e erogano formazione, consulenza, ricerca, informazione, servizi digitali ed altri riferibili all’Akis secondo le specificità locali.

Presieduto dalla Struttura Politiche regionali di sviluppo rurale del Dipartimento Agricoltura, avrà il compito di coordinare la definizione e l’attuazione delle politiche per l’innovazione e la conoscenza per il settore agricolo, agroalimentare e forestale nella regione.

Inoltre, si interfaccerà con i responsabili di altri fondi europei attivi in Valle d’Aosta, faciliterà il flusso di informazioni tra il livello regionale, quello nazionale e quello europeo e sarà rappresentato nel Coordinamento Akis nazionale.

Check Also

grano

Durum days: genomica e digitalizzazione al servizio del grano

In discesa la produzione di grano nel Sud Italia, responsabili i cambiamenti climatici, mentre appaiono …