domenica , Luglio 14 2024
Home / Comunicazione / Bandi & Opportunità / Bonus vista: dal 5 maggio le richieste

Bonus vista: dal 5 maggio le richieste

Attiva la piattaforma per richiedere il Bonus vista, ossia il contributo da 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2023.

Gli aspiranti beneficiari possono richiederlo a partire dal 5 maggio 2023 alle ore 12:00 come voucher da spendere presso gli esercizi commerciali accreditati oppure come rimborso per un acquisto già effettuato. In questo ultimo caso, è possibile richiedere il rimborso entro il 3 luglio 2023.

Il bonus è riservato ai redditi con Isee fino a 10mila euro e potrà essere richiesto una sola volta, per ciascun membro del nucleo familiare. Sarà concesso secondo l’ordine di domanda (dai canali indicati) e fino ad esaurimento delle risorse annuali.

L’incentivo è cumulabile con la detrazione Irpef in dichiarazione dei redditi, per il medesimo acquisto.

La misura, istituita dalla Manovra 2021 (art. 1, commi 437-439, legge n. 178/2020) non era mai partita. Successivamente, il bonus è stato attuato con decreto 21 ottobre 2022, pubblicato in G.U. n. 292 dello scorso 15 dicembre. Il 20 aprile 2023 è stata finalizzata la piattaforma web da utilizzare (richiedenti ed esercenti) per ottenere il contributo.

Come si ottiene il bonus vista:

  • DSU riferita a un Isee non superiore a 10mila euro
  • SPID di livello 2, Carta di identità elettronica (CIE) o Carta nazionale dei servizi (CNS)
  • gli estremi della fattura o del documento commerciale, in caso di rimborso.
  • per la richiesta del rimborso bisogna anche indicare la Partita IVA del rivenditore, l’IBAN del conto corrente del richiedente o del beneficiario, la data e l’importo della spesa sostenuta (IVA inclusa).

Il rimborso sarà effettuato dopo la verifica dei dati. È possibile controllare lo stato di avanzamento della richiesta dalla piattaforma. Il voucher per nuovi acquisti, invece, una volta generato va utilizzato entro 30 giorni oppure scadrà automaticamente; in questo caso sarà possibile generare un altro voucher nei limiti delle risorse disponibili.

Check Also

prevenzione lavoro

Sicurezza sul lavoro, 14 milioni di risorse dall’Inail per formazione e prevenzione

Parola d’ordine: potenziare gli strumenti da mettere a disposizione di aziende e lavoratori. È l’obiettivo …