giovedì , Maggio 30 2024
Home / Comunicazione / Bandi & Opportunità / Mutti ricerca 1.200 stagionali per la campagna di trasformazione

Mutti ricerca 1.200 stagionali per la campagna di trasformazione

Mutti, azienda leader in Europa nel mercato dei derivati del pomodoro, ricerca di 1.200 collaboratori per la campagna di trasformazione del pomodoro 2024. Si tratta di figure stagionali che saranno impegnate da luglio a settembre in attività produttive e amministrative all’interno degli stabilimenti Mutti di Montechiarugolo, Collecchio e Oliveto Citra, in provincia di Parma e Salerno.

Il periodo di trasformazione, infatti, rappresenta un momento chiave nella produzione dell’azienda. Nei circa 75 giorni estivi che vanno dalla seconda metà di luglio alla fine di settembre, viene lavorata la materia prima proveniente da oltre 800 famiglie di agricoltori italiane, utilizzando esclusivamente il pomodoro raccolto durante il suo naturale ciclo di crescita.

Per il 2024 l’azienda è alla ricerca di 450 figure da impiegare nello stabilimento di Montechiarugolo, 400 in quello di Collecchio, in provincia di Parma, e 350 per quello di Oliveto Citra, Salerno. Il personale potrà essere assegnato a diverse posizioni rientranti all’interno del processo di lavorazione e trasformazione del pomodoro fresco, quali addetti al controllo qualità, analisti della materia prima, operatori di produzione, conduttori di impianti e operatori logistici.

Inoltre, nell’ambito del progetto Instafactory, il primo stabilimento produttivo mobile ideato e brevettato da Mutti e capace di trasformare il pomodoro direttamente sul campo di raccolta, l’azienda ricerco operatori di linea e studenti o laureandi di ingegneria meccanica o dell’industria alimentare da inserire come conduttori della stazione mobile di trasformazione che opereranno nella zona di Gualtieri (Reggio Emilia).

Nonostante si tratti di un lavoro estivo, rappresenta un’ottima opportunità da spendere anche all’interno dell’azienda stessa. Ad oggi, infatti, il 44 per cento dei dipendenti Mutti ha iniziato il proprio percorso professionale come dipendente stagionale.  

“Per Mutti il periodo estivo di lavorazione del pomodoro ricopre un’importanza primaria. Sono solo 75 giorni, ma capaci di determinare per l’azienda il buon andamento dell’intero anno. In quest’ottica i collaboratori stagionali sono per noi una risorsa fondamentale, e sulla quale investiamo da sempre con convinzione, attraverso contratti a tutele piene”, ha commentato Federico Luddi, hr director di Mutti.

“Il nostro è un approccio forse in controtendenza, ma di cui siamo orgogliosi e che è risultato negli anni premiante. Il fatto che quasi la metà dei nostri dipendenti attuali abbia iniziato la propria carriera in Mutti come stagionale ne è la dimostrazione.”

 Ai collaboratori stagionali verrà applicato il Ccnl dell’industria alimentare e contratto a tempo determinato. I requisiti necessari sono: la maggior età, la disponibilità a lavorare dal 1° luglio al 30 settembre su turni, compresi festivi e notturni ed essere automuniti. Mutti darà la priorità a coloro che hanno già collaborato con l’azienda in occasione delle precedenti campagne.

 Gli interessati possono inviare la propria candidatura qui.

Check Also

Dal Mase il regolamento del Fondo nazionale reddito energetico

Il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica ha pubblicato il regolamento del Fondo nazionale reddito …