sabato , Agosto 24 2019
Home / Business / Mercedes ed Avis: il lusso diventa prêt-à-porter

Mercedes ed Avis: il lusso diventa prêt-à-porter

avisPer consacrare il terzo anno di collaborazione, nella suggestiva terrazza dell’associazione Civita a Piazza Venezia, Eugenio Blasetti (Press Relations Manager di Mercedes-Benz Italia) e Stefano Gargiulo (Head of marketing di Avis Budget Group Italia), hanno presentato la nuova gamma di auto di lusso per la mobilità di oggi e del futuro, con un parco macchine che va dalla richiestissima Classe E 4MATIC All-Terrain (in esclusiva per Avis) all’esclusiva Classe S 350d Premium, che alterna il lusso alla sportività proponendo la cabrio SLC con la 250d Sport insieme alla regina off-road GLE 350d 4MATIC senza farsi mancare la sinuosa Coupé 350d 4MATIC.

Eleganza e innovazione si fondono nell’acronimo C.A.S.E. che racchiude la mission di questa sinergia Avis Mercedes per la mobilità di oggi e del futuro:

  • Connessione: e quindi futuro poiché la tecnologia connessa tramite voce e dati supportando il pilota rende la guida più sicura e traccia la strada verso l’autonomia della guida futura;
  • Autonoma: la guida autonoma e semi-autonoma viene garantita dalla tecnologia avanzata delle automobili Mercedes tendendo al futuro che andrà dalla guida assistita a quella autonoma;
  • Shared: Mercedes, produttore tradizionale di automobili lascerà spazio sempre più a partner come Avis che offrono l’utilizzo dell’automobile, sdoganandosi dal concetto di possesso;
  • Elettrico: perché se si pensa al futuro non si può eludere l’elettricità come fonte energetica. Mercedes punta alle emissioni zero possibili solo con la trazione elettrica.

Blasetti durante la conferenza ha messo in luce un dato importante: l’aumento del lusso con un +4% che raddoppia nel mercato automolistico, che sottolinea non solo lo spiraglio di uscita dalla crisi ma anche una “spensieratezza” nell’acquisto, che si traduce nell’aumento delle auto di piacere, come ad esempio le spider che sono passate 5.000 pezzi venduti nel 2015 ai 7000 del 2016.

Questa collaborazione tra Avis e Mercedes rende le auto da sogno prêt-à-porter, offrendo “un’esperienza che vada oltre il bisogno di noleggiare un’auto, proponendo soluzioni eleganti e confortevoli per ogni tipologia di esigenza, partendo dalle versatili smart fortwo e forfour, per salire alla dinamica Classe A, per passare alla gamma Suv e roadster e alle ammiraglie” come asserito da Stefano Gargiulo.

In un mercato che vede sempre più il concetto di proprietà un ostacolo all’evoluzione delle proprie esigenze le 3.500 vetture Mercedes, ovvero l’8% del parco macchine Avis, vengono ormai noleggiate non solo da chi viaggia per lavoro ma anche per piacere dato che il 70%  dei clienti si muove nei weekend.

Un futuro che non attende il futuro ma che viaggiando tra l’esigenza e l’offerta che si sintetizza nel progetto C.A.S.E.

 

(di Sara di Iacovo)

 

 

Check Also

Svimez: tra Nord e Sud Italia si riallarga la forbice

Il tempo sembra tornare indietro e per il Mezzogiorno si torna a parlare di dissanguamento …