domenica , Agosto 25 2019
Home / Comunicazione / Primo piano / Amministrative: vince la destra, arranca il Pd, il M5S si consola con Campobasso

Amministrative: vince la destra, arranca il Pd, il M5S si consola con Campobasso

Continua l’onda lunga del centrodestra, trainato in particolare dalla Lega. Emblema di questi ballottaggi è Ferrara, che per la prima volta dal Dopoguerra abbandona la sinistra per buttarsi nelle braccia del neosindaco Alan Fabbri, leghista, che lascia addirittura il centrosinistra dietro di oltre dieci punti percentuali. Tra le città storicamente governate dalla sinistra che passano ora a destra spiccano pure Forlì, Potenza e Piombino. Simbolico anche il successo della Lega, insieme al centrodestra, in un’altra storica roccaforte rossa, quella di Novi Ligure, città della Pernigotti. A vincere il ballottaggio è stato Gian Paolo Cabella, esponente del Carroccio, che ha avuto la meglio sul candidato del Pd, Rocchino Muliere. Il centrodestra strappa al centrosinistra due capoluoghi di provincia piemontesi, Biella e Vercelli e conferma Foggia. La Lega e FdI conquistano Ascoli Piceno in una sfida tutta interna al centrodestra che penalizza Forza Italia.

In Umbria il centrodestra batte il centrosinistra per 4-1 il centrosinistra, lasciando agli avversari solo Gubbio e conquistando Bastia Umbra, Foligno, Marsciano e Orvieto. Analogo risultato in provincia di Roma, dove il centrodestra strappa Ciampino e Palestrina al centrosinistra e Civitavecchia e Nettuno ai Cinquestelle. Il centrosinistra vince solo a Monterotondo. In Molise il centrodestra stappa Termoli agli avversari, In Puglia strappa Ostuni e vince a Corato.

Il Pd riesce a confermare alcune roccaforti rosse, come Reggio Emilia, Cesena, Prato e Settimo Torinese e riconquista Livorno, strappata ai Cinquestelle. Inoltre si conferma a Cremona e a Verbania. Ad Avellino, con sfida tutta interna al centrosinistra, s’impone Gianluca Festa, sostenuto da alcune liste civiche, su Luca Cipriano del Pd. L’unico capoluogo strappato al centrodestra è Rovigo. Ma i dem vanno bene anche in Campania, dove Nola viene strappata al centrodestra e in Puglia, dove vincono a San Severo, San Giovanni Rotondo, Rutigliano e Copertino.

Il Movimento 5 Stelle si consola con Campobasso, vittoria nell’unico ballottaggio in cui era in corsa.

La tornata elettorale per i ballottaggi ha registrato un forte calo dell’affluenza rispetto al primo turno, con un meno 16 per cento.

Check Also

Svimez: tra Nord e Sud Italia si riallarga la forbice

Il tempo sembra tornare indietro e per il Mezzogiorno si torna a parlare di dissanguamento …