domenica , Settembre 25 2022
Home / Comunicazione / Primo piano / Credem, 150 assunzioni entro giugno 2022

Credem, 150 assunzioni entro giugno 2022

Marco Casini

Credem, tra i principali gruppi bancari d’Italia e tra i più solidi in Europa, continua ad investire sulle persone con l’obiettivo di raggiungere 150 nuove assunzioni entro giugno 2022. Il Gruppo ha già inserito 70 persone nei primi due mesi del 2022 per un totale di 1.500 nuovi ingressi negli ultimi 5 anni. Salgono così a 6.600 le persone che lavorano nel Gruppo (+ 10% rispetto agli ultimi 5 anni).

La selezione proseguirà attraverso colloqui a distanza, individuali e di gruppo, metodologia utilizzata anche in periodo di pandemia, che negli ultimi 2 anni ha permesso di inserire in azienda oltre 570 persone. L’incontro a distanza tra i candidati e il team di esperti dedicati alla selezione permette, grazie alle tecniche sviluppate in questi mesi, un proficuo confronto e l’opportunità di conoscersi reciprocamente.

Gli inserimenti saranno destinati principalmente alla rete commerciale distribuita in tutta Italia, con ricerche aperte su tutto il territorio nazionale e all’Area Futuro la nuova struttura aziendale che raggruppa IT, organizzazione, innovazione e Credemtel (società del Gruppo dedicata allo sviluppo di soluzioni digitali).

I profili ricercati per la rete commerciale sono neodiplomati o neolaureati con attitudine alla relazione e con buona efficacia comunicativa, interessati a ricoprire ruoli a complessità crescente nell’ambito delle filiali di Credito Emiliano.

La ricerca per l’Area Futuro è invece indirizzata principalmente verso esperti in ambito informatico, analisti e project manager, ruoli dedicati in particolare a laureate e laureati in ingegneria, matematica, informatica, fisica, statistica (cosiddette lauree STEM). L’obiettivo è porre un forte accento sull’innovazione, la trasformazione digitale, l’evoluzione di processi e procedure e rafforzare ulteriormente il percorso attivato da tempo ed orientato a porre i dati sempre più al centro della strategia (“data driven company”).

Credem prevede, dal 2015, l’utilizzo dello Smart Working (oggi oltre il 92% dei dipendenti presenta un contratto di lavoro agile attivo). L’obiettivo di tale scelta, arrivata prima delle restrizioni richieste dalla pandemia, è quello di migliorare sempre più il rapporto tra vita privata e lavorativa delle persone che lavorano in Credito Emiliano e di valorizzarne ulteriormente le capacità organizzative e di iniziativa attraverso la fiducia, la delega e la responsabilizzazione.

“Anche quest’anno proseguiremo nel percorso di assunzioni intrapreso già da diversi anni.” dichiara Marco Casini, responsabile della Gestione e Selezione del Personale. “Il nostro obiettivo è quello di inserire profili che rappresenteranno l’azienda dei prossimi anni che porrà sì grande attenzione all’uso dei dati e della tecnologia, ma che resterà anche fortemente legata alla relazione e alla consulenza dedicata ai nostri clienti, sia essa in filiale o a distanza”.

Nella sezione Lavora con Noi del sito Credem.it è possibile scoprire ulteriori dettagli sulla vita in Credem e l’aggiornamento delle posizioni aperte. 

***

Il Gruppo Credem, tra i principali istituti bancari italiani e tra i più solidi d’Europa, è quotato alla Borsa Italiana ed ha un total business a fine 2021, tra raccolta complessiva e prestiti, pari ad oltre 120 miliardi di euro.

Check Also

Ricerca della Fondazione Agnelli: sulla scuola tanti luoghi comuni

Quanto e come si spende per la scuola in Italia? È la domanda centrale della …