martedì , Dicembre 6 2022
Home / Comunicazione / Primo piano / Crescono le assunzioni negli ultimi 10 mesi trainati da contratti a termine

Crescono le assunzioni negli ultimi 10 mesi trainati da contratti a termine

contratti

Fino a ottobre 2021, le assunzioni nel settore privato sono state 5.987.398, con un aumento rispetto allo stesso periodo del 2020 (+20%) dovuto principalmente alla crescita iniziata a marzo 2021.

Sono questi i dati rilasciati dall’Inps sulle rilevazioni effettuate dall’Osservatorio sul precariato dal quale si evince che l’aumento ha riguardato tutte le tipologie contrattuali, risultando però più accentuato per le assunzioni di contratti stagionali e in somministrazione (+30%); per le altre tipologie si registrano aumenti più contenuti: apprendisti (+24%), tempo determinato e intermittenti (+18%); in crescita anche le assunzioni a tempo indeterminato (+11%). Rispetto al 2019 le assunzioni risultano diminuite complessivamente del 7% (sempre con riferimento all’intero periodo gennaio-ottobre).

LA DINAMICA DEI FLUSSI

Le trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato nei primi 10 mesi del 2021 sono state nel complesso 397.489, in flessione rispetto allo stesso periodo del 2020 (-7%).

Nello stesso periodo le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo risultano essere aumentate del 19%.

Le cessazioni sono state in complesso 5.129.051, in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+8%).

IL LAVORO OCCASIONALE

Il numero dei lavoratori impiegati con Contratti di Prestazione Occasionale (CPO) a ottobre 2021 si attesta sulle 15.145 unità (in diminuzione del 3% rispetto allo stesso mese del 2020); l’importo medio mensile lordo della loro remunerazione effettiva risulta pari a 242 euro.

lavoratori pagati con i titoli del Libretto Famiglia (LF) a ottobre 2021 risultano 12.492, in aumento del 13% rispetto a ottobre 2020; l’importo medio mensile lordo della loro remunerazione effettiva risulta pari a 179 euro.

In sintesi si ha un saldo positivo per i contratti di 858mila unità trainato dalla crescita dei rapporti a termine (oltre 415mila la variazione netta nel periodo). Il saldo positivo per i contratti a tempo indeterminato è di 152mila unità.

Check Also

Ue, Pac 2023-27: arrivano 26,61 mld per l’Italia

Approvato dalla Commissione europea il piano strategico della Pac di Cipro e dell’Italia che entrerà …